WordPress e curiosità sui temi: consigli utili


Se vuoi aprire un sito web o blog dovrai, per prima cosa, stabilire su quale piattaforma poggiarti. Il grande vantaggio del continuo processo di innovazione del web è quello di poter contare su una serie ampia di temi e layout che sono pensate per assecondare i bisogni più critici ed esigenti. Sul web trovi temi gratuiti e a pagamento che ruotano attorno a WordPress, perché non può esistere un sito WordPress senza un tema personalizzato. Il template rappresenta stilisticamente il tuo progetto: è un po’ la copertina del tuo libro e deve quindi rappresentarti al meglio.


Wordpress


Nella fase iniziare di apertura del tuo sito dovrai seguire quindi una serie di passaggi:

  • Installa la piattaforma WP sullo spazio server;
  • Controlla e cerca temi presenti in rete;
  • Valuta il tipo di template più adatto;
  • Installazione e configura il tema.

A pagamento o gratis? Quale tema fa al caso tuo secondo le guide di wordcamp.it. WordPress ti fornisce la possibilità di avviare il download di un tema gratis che avrà però delle limitazioni. In alternativa potrai acquistare un tema a pagamento, seguendo le tue esigenze e rispettando il piano editoriale che hai scelto di mettere in atto. Siccome il tema è il tuo biglietto da visita, dovrai prenderti tempo per controllare tutte le opzioni e caratteristiche del tema che ti incuriosisce.

Potrai destreggiarti tra temi WordPress gratuiti e temi a pagamento: vediamo insieme quali sono le principali differenze. Il tema gratuito è ideale per chi è alle prime armi e vuole testare la capacità di creare e coltivare la passione per questo progetto web senza investire soldi. Hanno il vantaggio di essere semplici, molto leggeri, proprio perché hanno poche funzionalità. Gli aspetti negativi sono legati alla scarsa assistenza, alla minore regolarità nell’aggiornamento e, come detto, ai limiti di funzionalità aggiuntive che hanno quindi una versione più ridotta.

I temi WordPress a pagamento invece sono di tipo premium, e sono ottimali per chiunque s’intenda in modo più approfondito di siti e blogging. Hanno un ottimo supporto per i clienti, massima assistenza e aggiornamenti per il tema scelto. Il loro vantaggio è quello di avere più funzionalità nel fornire risorse migliori e complete. Come unico svantaggio hanno il costo, che rappresenta però un investimento iniziale. Ma per ottenere il meglio bisognerà pur investire al fine di garantire al tuo progetto i mezzi ottimali per offrire contenuti di spicco ai lettori. E’ bene dire che l’investimento in questione resta comunque ridotto: con 40 euro potrai trovare temi premium di buona importanza.