I Wall Stickers Più Scelti

I wall sticker anche detti in italiano adesivi murali, non sono altro che delle particolari decorazioni da poter mettere su qualsiasi superficie in un ambiente interno, che siano pareti, mobili, specchi, vetri, ceramiche e altre superfici lisce.

I wall Sticker sono di qualsiasi dimensione, e possono raffigurare segni grafici, fotografie o illustrazioni, o altri elementi decorativi, di solito applicati per rendere unica una stanza senza dover cambiare l’arredamento itntero..


I Wall Stickers Più Scelti
I Wall Stickers Più Scelti

La Storia Dei Wall Stickers

Nel 1992, l’azienda italiana Crearreda fu la prima a presentare la prima collezione di wall sticker, grazie alla fantasia della disegnatrice Tiziana Bramati e di suo marito, Giuseppe Botta. Ideati sulla stampa ecologica senza ftalati, altri su vinile autoadesivo, i wall stickers presentati dalla casa produttrice si caratterizzavano per la semplicità di applicazione e rimozione dello sticker, ma anche per il loro colore fosforescente. Questi peculiari requisiti fecero del prodotto di Crearreda uno dei più emulati sul mercato.

I Wall Stickers In Commercio

I cosiddetti wall stickers  reperibili in commercio sono divenuti la soluzione per decorare pareti e mobili di casa senza dover cambiare arredamento o ritinteggiare casa. Gli adesivi, che siano da parete o da mobili, si adattano facilmente alle proprie esigenze arricchendo i pezzi del nostro arredo dando quel tanto ricercato tocco di novità alla casa nel rispetto della massima convenienza e del massimo risparmio.

Le tipologie di adesivi murali che si reperiscono negli shop online sono varie e fantasiose, che vanno da quelli ampiamente personalizzati a quelli classici con stampe floreali. Ma anche le forme geometriche moderne e le frasi d’effetto stilizzate sono gettonate, vasta scelta adatta alle nostre corde.

Per quanto riguarda i materiali ne esistono di differenti tipologie le quali sono legate principalmente dal materiale su cui vengono realizzati. I materiali più comuni su cui vengono realizzati gli adesivi murali sono:

  • Vinile che hanno una maggiore resistenza e di conseguenza, essendo il materiale non tossico e di massima qualità. Gli stickers sicuramente avranno un costo maggiore rispetto a quelle stampate su carta ma ne vale la pena.
  • I wall sticker vengono spesso stampati su carta. I prodotti realizzati in questo materiale sono sicuramente molto più economici, ma anche più delicati e fragili, oltre che più difficili da toglier via e rischiano di rovinare la superficie su cui vengono applicati, che sia parete o mobili.
  • Altri materiali su cui stampare i wall stickers, si trova la resina che è molto indicata per vetri e ceramiche e il vinile elettrostatico che non porta la colla sul retro, e infine come materiale c’è la gomma tridimensionale.

L’applicazione dei wall sticker non ha nulla di difficile, anzi in quasi tutti i casi basta solo staccare con estrema delicatezza lo sticker dal supporto di carta siliconata e metterlo con accortezza sulla superficie desiderata, strofinando con un panno morbido o con le dita.

Stesso discorso vale per rimuovere uno sticker. Farlo è un’operazione molto semplice, che è collegata alla qualità del prodotto, alla superficie su cui è applicato e al tempo in cui è rimasto applicato. I maggiori produttori di sticker consigliano l’uso di un comune phon per togliere discretamente  bene il prodotto.

I Wall Stickers In 3D

Capita anche che negli  store si trovino gli adesivi in 3D. Quasi sempre i Wall Stickers in 3D sono fatti in vinile (per questo vengono detti in inglese vinyl 3D stickers), lo stesso materiale con cui venivano fatti i vecchi dischi da mettere sul giradischi!

Il vinile o PVC è un tipo di plastica che viene usato in svariate applicazioni in ambito industriale e tessile, e i wall stickers 3D in vinile sono davvero duraturi, resistenti all’usura del tempo e hanno una discreta flessibilità; inoltre, essendo del tutto atossici, godono di massima sicurezza in ogni ambiente, anche nella cameretta dei bambini, nella cucina e nella sala da pranzo.