Vino rosé: ecco perché sceglierlo


A differenza dei vini rossi e bianchi, il vino rosé è considerato erroneamente come più scadente di qualità e meno pregiato poiché si tende a pensare che sia il frutto di una miscela di vino rosso e bianco. In realtà non è affatto così, anzi questa pratica è anche vietata a parte qualche eccezione. Per ottenere il vino rosato, infatti, si possono utilizzare due differenti metodi:

    • Macerazione breve: si lasciano macerare solo uve rosse, in particolare la buccia e le vinacce, dalle 5 alle 30 ore durante la fermentazione. In questo modo si ottiene il colore rosato.
    • Uvaggio di uve rosse e bianche: impiegato soprattutto per produrre spumanti, consiste nell’utilizzo principalmente di uve bianche a cui si aggiungono alcune rosse.

I vini rosati sono nati in Francia, ma sono prodotti anche in Italia, soprattutto in Puglia.

La loro caratteristica principale è ovviamente il colore che può variare nelle sfumature.

Si passa, infatti, da un rosa tenue frutto di una macerazione di poche ore delle uve ad un rosa ciliegia più intenso che ricorda appunto la ciliegia, fino ad un rosso chiaretto che si avvicina al colore dei vini rossi. In questo ultimo caso, la macerazione delle uve è durata molto a lungo, anche una giornata.

 

Perché scegliere un vino rosé

Come ogni vino, è necessario abbinarlo in modo corretto ai cibi. Un gran pregio del vino rosè consiste nell’essere molto versatile, per cui è facile da abbinare alle varie pietanze.

Il vino rosato può essere usato a partire dall’aperitivo dove si suggerisce di servirlo a bassa temperatura per renderlo più gradevole, ai primi di pasta al sugo fino ai secondi di carne bianca. Un abbinamento davvero eccezionale che si consiglia di provare, è con i funghi o con il tartufo.

I rosati sono vini adatti ad ogni occasione, dalle più importanti alle serate con gli amici, ma forse sono particolarmente indicati nelle occasioni romantiche per il colore delicato e particolare.
Per scegliere il vino rosè giusto, adatto alla circostanza, al menù ect, come sempre bisogna leggere attentamente l’etichetta dove è possibile trovare tutte le caratteristiche del vino e anche suggerimenti per gli abbinamenti e indicazioni sulla temperatura a cui servirlo per esaltare al meglio le caratteristiche del vino.

I vini rosé non sono molto diffusi e conosciuti, ma in realtà ne esistono davvero tantissime tipologie, basta vedere on line su “Italian Wine Selection” e “Puglia In Rosé” per riscoprire un vino troppo a lungo sottovalutato.