Vestito da pirata donna o piratessa sexy?


Il costume da pirata sarebbe un travestimento comune. Potato in auge da Johnny Depp con la sua interpretazione di Jack Sparrow, nel corso degli anni la maschera da pirata si è arricchita di dettagli macabri o divertenti, a seconda della festività. Molti costumi da piratessa, la versione femminile, sono veramente succinti e inopportuni, tanto da sembrare una coniglietta sexy piuttosto che una filibustiera. Dipende da che tipo di reazione si vuole suscitare su chi guarda, ma è assodato che se si tratta di presenziare a una festa per bambini, un abito da pirata sobria è il vestiario più adatto, mentre se si vuole stupire in discoteca, va bene anche la versione piratessa sexy. Come fare quando non si trova la propria taglia o si vuole fabbricare un costume da filibustiere originale e divertente? Il fai da te aiuta tanto, ecco un’idea per rendere l’abito da pirata degno di Capitan Barbablu.

Suggerimenti per un costume da pirata

Prima cosa da capire, se si vogliono indossare abiti da pirata maschio, oppure optare per la versione femminile della maschera. Tutti noi abbiamo presente come sono i panni di un filibustiere, basteranno pochi accorgimenti per renderlo adatto a una femminuccia. E poi, diciamocelo, sia Halloween che Carnevale si può diventare di tutto!

Per un costume da pirata, basteranno una maglia bianca extralarge, occhialini, delle bretelle e un berretto di lana vecchio, meglio se sdrucito. Ci si può ispirare al personaggio di Spugna, Optare per un look piratesco per Canevale o Halloween vuol dure anche fare a ameno del trucco: gli uomini si possono far crescere la barba quanto basta per tenerla incolta, mentre le donne useranno solo la matita nera a o grigia per disegnare sul viso dei baffetti. Se si vuole, si può tagliare la maglietta lungo gli orli e nella parte finale delle maniche. Si possono dipingere delle linee blu usando colori specifici, oppure tenere il tuto così com’è, per un look da bucaniere di tutto rispetto.