Vantaggi e svantaggi dello scegliere una abitazione in legno


Una casa in legno è una scelta molto gettonata ultimamente in vari paesi data la sua grande versatilità e resistenza al tempo, e alla creazione di un ambiente interno sano e ecologico.

Lo svantaggio principale è psicologico. La casa in legno è equiparata ad una “capanna e rifugio”  da parte del pubblico in generale. Questo tipo di distorsione non scompare nel realizzare costruzioni qualità.

Per una casa con struttura in legno, l’assenza di inerzia termica può avere alcuni vantaggi (in inverno, quando il sole farà apporto calorico), ma anche svantaggi. Per esempio, in estate, lasciando le persiane aperte in modo che il calore penetra casa può dare l’impressione che la casa non è isolata. L’inerzia di queste costruzioni può essere aumentata adottando una serie di precauzioni, a livello del suolo, ponendo le piastrelle e dalla disposizione entro altre masse termiche come pareti di taglio, grande camino pietra, ecc..

C’è però un obbligo per il trattamento del legno. Non è possibile oggi  fare costruzioni di legno senza un trattamento. La presenza di termiti in alcune aree richiede una serie di precauzioni indispensabili . Questi trattamenti chimici, iniezione di prodotti in autoclave pressurizzati sono tossici nonostante tutte le tecniche per ridurne la tossicità.

Oggi la struttura di legno  in molti paesi è relativamente nuova. Lo sviluppo significativo di queste tecniche di costruzione può essere fatto molto rapidamente se la richiesta viene confermata.

La casa in legno soffre di una cattiva immagine perché la maggior parte dei progetti in corso   erano fino a poco tempo fa modesti e spesso di scarsa qualità. In paesi come  U.S.A., Svizzera o Norvegia e Svezia,   gli edifici sono tradizionalmente fatti di legno e sono di buona qualità.

La casa in legno oggi sta diventando un prodotto di lusso .