Vacanze in Salento: guida pratica prima della partenza


Il Salento è una terra a sé stante, unica sotto molti punti di vista e, in quanto tale, merita un approccio particolare.

Dove dormire

Già nella scelta del pernotto, si apre un ampio ventaglio di possibilità a seconda delle aspirazioni e delle possibilità di spese. Soluzioni pratiche e convenienti sono, ad esempio, le tante case vacanze a Taurisano, Casarano, Pescoluse e tutte le località a ridosso del mare ma non immediatamente sulla costa, comode per spostarsi e, mediamente, più economiche.

Chi cerca relax e pace può optare per un agriturismo, immerso negli ulivi e nel colori intensi della campagna, ma sempre con il mare a portata di sguardo. Gallipoli offre una serie di b&b, appartamenti e hotel pensati per i più giovani e per gli amanti della vita serale mentre Otranto è la meta ideale per gli innamorati, sintesi di paesaggi incantevoli, arte secolare e scorci nella pietra da perdere il respiro.

Come spostarsi

In Salento è bene spostarsi con un mezzo autonomo, sia esso l’auto di proprietà o un veicolo a noleggio. I servizi pubblici, dai treni ai bus, non garantiscono una copertura capillare e senza la giusta autonomia si rischia di restare bloccati. Meglio informarsi per tempo poiché, soprattutto in periodo di alta stagione, le agenzie per il noleggio sono letteralmente prese d’assalto.

Cosa mangiare

Per ciò che riguarda l’alimentazione c’è solo l’imbarazzo della scelta. Il salato varia dalle eccellenze della terra, tratto distintivo del posto, alle specialità da forno. E poi la rosticceria leccese, le carni e le specialità di pesce.

La pasticceria offre una serie interminabile di specialità, a cominciare dal pasticciotto, vero e proprio emblema territoriale. Senza trascurare il fruttone e lo spumone, rispettivamente, un dolce di pasta frolla ripieno di pasta di marmellata e ricoperto di glassa al cioccolato e un semifreddo di vari gusti con croccante e pan di Spagna.

E non dimenticate di fare incetta di olio d’oliva e vino Negroamaro e Primitivo, che in Salento sono una vera e propria filosofia di vita.