Utilizzare le cornici in gesso per abbellire una stanza


Le cornici effetto stucco sono molto facili da applicare e la soluzione migliore per valorizzare soffitto e pareti di una stanza con risultati soddisfacenti. Rosoni, fregi e cornici in gesso sono elementi architettonici che, benché siano classici, sono considerati senza tempo. Ancora oggi sono molto usati, ma accanto a decorazioni in gesso si possono trovare anche modelli in materiali sintetici, composti da polimeri ad alta densità o da polistirolo, ma le cornici in gesso sono sempre più richieste soprattutto per nascondere dei difetti nei muri o elementi antiestetici, come ad esempio dei faretti oppure la predisposizione al passaggio di canaline. Le cornici decorative più comuni sono in stile liberty, decorate con stili geometrici oppure con motivi a fiori, sempre ripresi dall’arte classica.

Cosa decorare con le cornici in gesso

Si usano queste decorazioni in gesso per decorare gli angoli tra il soffitto e la parete, ma anche come diffusori per la luce, in quanto è possibile applicare la luce a led a strisce e addirittura delle boiserie a parete per decorare una stanza in maniera particolare. Ma non è tutto. Un contorno in gesso funge anche da decorazione per incorniciare specchi, quadri, o tele dipinte. Inoltre, le cornici gessate possono essere impiegate anche per abbellire dei caminetti, eseguendo il contorno in gesso. Alcuni addirittura preferiscono decorare anche gli angoli esterni superiori del caminetto con piccoli fregi, sempre in gesso o in stucco. Di solito una cornice in gesso mantiene il colore originale, ovvero il suo bianco caratteristico, però nessuno vieta di colorarle: molte persone prediligono i toni caldi oro e rame. Valorizzare una stanza installando da soli una cornice gessata è molto facile se si hanno buona manualità e soprattutto molta pazienza, in quanto bisogna dapprima calcolare la lunghezza dei profili, segnare le linee guida e posizionare i decori in gesso in maniera corretta. Si prosegue tagliando a misura le cornici gessate, comprese quelle ad angolo e si spalma la colla su entrambi i lati e sui bordi laterali, facendo aderire bene ogni superficie con una pressione leggera.