Un Gesto Concreto con la Destinazione del 5 per Mille


Destinare il 5 per mille del proprio reddito è un atto concreto che potrebbe migliorare la vita dei più sfortunati e dei bambini pluriminorati che meritano di vivere una vita dignitosa come qualunque altra persona. La destinazione del 5 per mille permette di regalare loro una seconda vita.

 

Che Cos’è il 5 per Mille

Il 5 per mille è un tipo di finanziamento che non richiede alcun onere addizionale al contribuente. La Legge Finanziaria ha riproposto anche per il 2014 la possibilità per i contribuenti di scegliere la destinazione di una parte (pari al 5 per mille) della propria IRPEF (Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche) a sostegno di enti che svolgono attività socialmente rilevanti (non profit, ricerca scientifica e sanitaria), mediante la compilazione dell’apposita sezione in sede di dichiarazione dei redditi.

 

Chi Può Fare una Donazione del 5 per Mille

Le persone che possono contribuire a migliorare la vita di qualcuno affetto da malattie pluriminorate si dividono in due categorie: le persone che devono presentare il modello 730 o unico i quali dovranno compilare la scheda sul modello appunto 730 o unico; firmare nel riquadro indicato come “Sostegno alle organizzazioni non lucrative; indicare nel riquadro il codice fiscale dell’associazione a cui si sta devolvendo la donazione. Le persone che non devono presentare la dichiarazione dei redditi possono comunque devolvere il 5 per mille alle Associazioni compilando la scheda fornita insieme al CUD dal proprio datore di lavoro o dall’ente erogatore della pensione, firmando nel riquadro indicato come “Sostegno alle organizzazioni non lucrative” i indicando il codice fiscale dell’associazioni a cui si devolve.

 

A Cosa Serve il 5 per Mille

Le destinazioni rivolte alle Associazioni permettono, ogni anno, di raddoppiare i servizi e offrire aiuto a sempre più persone. Grazie alle donazioni infatti è possibile incrementare e aumentare il numero degli addetti e degli operatori delle sedi, raddoppiare il numero degli operatori e delle sedi mantenendo un elevato standard di assistenza.  Con la vostra donazione è infatti possibile aumentare il numero delle sedi territoriali e molti altri ancora. Il 5 per mille è fondamentale per migliorare la vita chi non vede e non sente. Destinare il 5 per mille ad un ente o associazione non ha nessun costo per il singolo cittadino perché si tratta di una quota dell’IRPEF, e quindi non rappresenta alcuna  spesa aggiuntiva. Non vi è alcun incremento, ma solo decidere a chi scegliere di versare il 5 per mille e chi sostenere con quella donazione. Non vedere, non sentire, non poter parlare sono i presupposti per un isolamento sociale ed è quello che le Associazioni, le Fondazioni e gli Enti no-profit vogliono evitare. Attraverso il 5 per mille si vanno infatti a potenziare i centri riabilitativi, si costruiscono edifici scolastici, scuole, si cercano nuovi operatori in grado di aiutare i meno fortunati nel loro percorso di crescita personale, si dà spazio alla ricerca scientifica, si aiutano le famiglie e si offre loro maggiore assistenza, aumenta il numero dei volontari e dei professionisti e crescono i servizi territoriali dove poter accogliere e seguire le persone che richiedono tale cura.