Tutti i segreti di un moderno amplificatore integrato


L’evoluzione del mondo elettronico è pari, se non più veloce, alla velocità del suono, tanto che anche il moderno amplificatore integrato, ieri un vero lusso per gli amanti della musica e del bel suono, oggi rischia di scomparire a favore di altri strumenti. Gli amplificatori sono sempre stati i protagonisti sin da quando si usavano componenti analogici. Passando al digitale, l’amplificatore integrato ha iniziato a perdere colpi, portando i fabbricanti a rivoluzionarlo e a ricercare materiali e forme consone per diffondere il suono in un ambiente in maniera uniforme, anche perché il digitale si differenzia dall’analogico soprattutto nella trasformazione del segnale.

Questa sorta di evoluzione ha portato alla scomparsa dell’amplificatore singolo e la comparsa dell’amplificatore integrato direttamente nei diffusori, che oltre le sue funzioni normali si è trovato ad adempiere ad altri obblighi. E l’ignaro cliente che acquista degli amplificatori tutto in uno con diffusori e quant’altro, pensando che sia la scelta giusta, nel momento in cui voglia apportare delle modifiche o vuole semplicemente sostituire il pezzo, scopre che deve per forza ricomprare tutto l’impianto, visto e considerato chi guasti e i cambi di idea  non sono contemplati. Un tempo, quando ogni pezzo era singolo, si poteva sostituire senza problemi, ora invece si è quasi obbligati alla scelta e allo spreco di denaro.

Amplificatore integrato o componenti suono separati?

Consolante sapere comunque che le prestazioni di un integrato moderno dipendono solo ed esclusivamente da due fattori, ossia la sorgente dei vari suoni e i suoi diffusori. Senza adeguati altoparlanti e uno strumento di sorgente del suono, gli amplificatori, che siano integrati o meno, servono a poco. E’ questo il motivo principale per cui si è scelto di separare i vari componenti e ancora oggi c’è questa tendenza tra gli addetti ai lavori, più esperti e propensi a usare fino allo stremo ogni amplificatore, ogni preampificatore e ogni cassa acustica che passerà tra le loro mani.

Detto questo, esistono vari modelli di amplificazione integrata, dai tradizionali, più economici, a quelli di qualità elevata, con possibilità di integrare la sezione di controllo e di effettuare la configurazione dell’amplificazione, oppure degli amplificatori integrati con parti sostituibili, purché della stessa marca.