Trading online, ora ci si tuffano anche i colossi della finanza


Anche i colossi del settore finanziario hanno capito che la gallina dalle uova d’oro può essere il trading online. Un mondo ricco di fascino che negli ultimi anni è stato capace di attrarre l’interesse di milioni di utenti.  E che inevitabilmente ha visto anche proliferare società più o meno serie in questo ambito.

Le forme di investimento tradizionali stanno lasciando sempre più il posto agli impieghi “fai da te”. Ovvero quelli che ogni singolo risparmiatore può decidere di fare avendo a disposizione un semplice conto con un broker. Del resto ci sono pubblicità di questo genere in ogni posto del web. Peraltro spesso non sono proprio limpide e genuine nei loro messaggi. Come quelle che promettono guadagni grazie a dei trucchi per opzioni binarie.

Jp Morgan e Ing direct nel mondo del trading online

Vista la grande opportunità di guadagno, adesso sono molte le grandi strutture finanziarie che si sono lanciate o stanno per lanciarsi in questo settore. Due esempi su tutti sono JP Morgan e Ing Direct. Sembra infatti che il colosso newyorkese punterà su una tecnologia di una società di trading online esterna per offrire anche questo tipo di servizio ai propri clienti.

Ing Direct invece collabora da poco con una azienda di trading e offre un servizio online senza commissioni né spese di attivazione. Ma questi sono solo gli ultimi esempi di aziende note e veri colossi che hanno deciso di sbarcare nel mondo del trading online.

Tutto questo fa capire come l’approccio agli investimenti sia molto mutato nell’ultimo periodo. E fa altresì capire come lo sviluppo dell’online sia sempre più imperioso. Il guaio è che l’aumento di questi servizi viaggia di pari passo con la crescita numerica di operatori senza scrupoli. E quindi con il rischio che molti perdano i propri capitali non già investendo, ma solo aprendo un conto.

Spesso infatti dietro certe aziende-truffa si nascondono meccanismi che fanno sparire i soldi in chissà quale paese. Al malcapitato di turno – ignaro di tutto – che pensa di avere a che fare con un operatore onesto, non rimarrà che leccarsi le ferite.

Beninteso, si tratta di molti squali in mezzo a moltissimi operatori onesti. Basta avere un po’ di attenzione per saperli distinguere e saper scegliere il miglior broker Forex in relazione alle proprie necessità e al proprio profilo di rischio. Le scelte migliori da parte di un trader, quindi, sono già a monte. Avere a che fare con operatori affermati e affidabili è solo un vantaggio. Ben vengano, quindi, questi colossi della finanza nel mondo del trading online.