Storia di un matrimonio, Jeff e MacKenzie

Alla D.E.S.C.O, società di investimenti, l’ufficio è vicino al suo e si sente la sua nota risata, la ventenne Mackenzie Tuttle non può che innamorarsi del giovane Jeff Bezos, allora Vice Presidente della società di D.E. Shaw.

A farle il colloquio di lavoro è lo stesso Bezos, in un’intervista a Vogue, il creatore di Amazon ha confidato scherzosamente: “penso che mia moglie sia intraprendente, intelligente, e sexy, ma ho avuto anche la fortuna di aver visto il suo curriculum prima di incontrarla, quindi sapevo esattamente quali fossero i suoi voti a scuola”.


Storia matrimonio Jeff MacKenzie


MacKenzie si è appena laureata in letteratura e ha il sogno, oggi coronato, di scrivere romanzi. “Traps”, il suo secondo libro, tradotto in Italia con il titolo “Il tempo imperfetto degli addii”.


Storia matrimonio Jeff MacKenzie 1


La giovane inizia a corteggiarlo invitandolo a pranzo. Dopo tre mesi si fidanzano, dopo altri tre si sposano.

E’ il 1993 quando i due in un resort di West Palm festeggiano a bordo piscina il loro matrimonio. Da lì a poco si sarebbero trasferiti a Seattle e avrebbero fondato Amazon, poi sarebbero nati i servizi cloud computing, gli studios e tutto il resto.
Lei si occupa dei conti dell’amministrazione, lui tiene il timone dell’azienda. Coraggio e inventiva in un garage che profuma di barbecues. Gli anni trascorrono e i due insieme danno vita all’impero.

Quattro figli, una famiglia tanto normale da essere quasi anormale, Mackenzie accompagna i ragazzi a scuola e il marito in ufficio con la sua Honda minivan, Jeff lava i piatti e pur di stare insieme alla famiglia per colazione rimanda le riunioni di lavoro.


Storia matrimonio Jeff MacKenzie 2


Due caratteri opposti: estroverso lui, più timida e osservatrice lei. Se Jeff è completamente a suo agio nei party, Mackenzie è meno salottiera, non ama le brevi conversazioni nè la confusione. E’ un tipo jeans e maglietta, è suo marito, pare, ad acquistarle capi di alta moda. Tecnica di corteggiamento molto apprezzata dalle donne, che Jeff consiglia vivamente al popolo maschile.

Mackenzie dice di essere una donna molto fortunata, di aver vinto alla lotteria, non solo perchè è a fianco di uno degli uomini più ricchi del mondo ma per tutta la buona sorte che finora la accompagnata. E poi le piace che Jeff sia il suo più appassionato lettore. Divora i suoi romanzi in un solo giorno e le lascia appunti dettagliati per migliorarli. Quale donna non si sentirebbe lusingata?