Le stampe di Klimt su abat jour | Creava

Complementi di arredo con le stampe di Klimt

Creava riproduce le stampe di Klimt, precisamente del bacio su lampade 100% made in Italy, atossiche, ignifughe. Vengono scelte lampadine che emettono la luce giusta per far risaltare i bellissimi dettagli della stampa.

Perfetto regalo per l’amico appassionato d’arte o, perché no, anche un bel regalo da fare a se stessi!
La produzione di Klimt si contraddistingue per le sue tonalità dorate e per la tenera passione che i personaggi riprodotti esprimono e trasmettono. Le stampe di Klimt possono essere quindi considerate un ottimo regalo per la propria dolce metà, soprattutto se ha una passione per l’arte e per l’arredamento e il design. Le stampe di Klimt vengono utilizzate per creare lampade romantiche. L’illuminazione delle lampade personalizzate di Creava è scelta appositamente per non alterare i colori della stampa d’arte, valorizzandone i dettagli.
Scopriamo in breve la vita e la pittura dell’artista austriaco per poterne apprezzare meglio le riproduzioni.


Le stampe di Klimt su abat jour | Creava
Le stampe di Klimt su abat jour | Creava

Vita e stile di Klimt per apprezzarne le stampe come complementi di arredo

Gustav Klimt è stato un grande pittore austriaco. La sua attività artistica coincide con il periodo della secessione viennese. Fu un grande movimento culturale ed artistico nato nel 1897 di cui Klimt ne fu uno dei fondatori e primo presidente e che aveva come scopo la ricerca di uno stile non accademico. La vita di Klimt fu caratterizzata sin da giovane da una grande passione per la pittura. A Vienna frequentò la Scuola di arti e mestieri, cominciando a procurarsi dei lavori come decoratore di pareti di edifici riscuotendo grande successo.

La pittura di Klimt

La pittura di Klimt è di tipo simbolista. Già nei suoi primi lavori mostra una grande abilità e precisione nei disegni. Iniziò a inserire l’oro come colore principale delle sue opere dopo i viaggi a Ravenna che gli fecero conoscere i mosaici bizantini. Dobbiamo proprio all’utilizzo di questo colore la valenza espressiva ineguagliabile dei suoi quadri, delineando uno stile bidimensionale, accentuato dalla linearità e dall’utilizzo di colori vivaci.

Dal 1905 al 1909 realizza opere di grande successo come L’albero della vita Giuditta II, quando sopraggiunse una profonda crisi esistenziale ed artistica, che lo portarono a sperimentare nuovi stili. Entra in contatto con artisti come Van Gogh e Matisse, ed inizia a mettere in discussione il proprio stile artistico. Scomparvero tutti gli ori e le linee eleganti e precise, per lasciar spazio al vero protagonista, il colore vivace. Una fase, questa, influenzata dalla pittura espressionista. Nel 1918 a causa di un ictus.

Creava – Complementi di arredo