Spedizioni a temperatura controllata: le migliori pratiche per i farmaci


Le spedizioni a temperatura controllata possono garantire una perfetta conservazione se affiancate dall’impiego delle giuste tecnologie, del giusto packaging e dei corretti sistemi logistici.

Farmaci e spedizioni a temperatura controllata sono due termini che vengono associati sempre più spesso: la crescente domanda di prodotti farmaceutici in zone lontane dal sito di produzione e la loro natura termosensibile richiedono che si possa disporre di mezzi che assicurino le stesse condizioni di conservazione anche durante il trasporto.

Una conservazione errata, infatti, può portare non solo alla perdita di efficacia del farmaco (e quindi ad un danno economico), ma anche ad un potenziale rischio per la salute, visto che alcuni prodotti, se tenuti troppo a lungo al di fuori delle temperature di conservazione, possono avere effetti collaterali ( con conseguenze legali e un enorme impatto negativo sull’immagine dell’azienda).

Quindi come fare ad assicurarsi che le spedizioni rispettino tutti i criteri? La soluzione sta nel rapporto con i collaboratori, nel packaging e nella tecnologia impiegata.

 

Condividere le informazioni

Ogni farmaco ha delle caratteristiche specifiche ed è regolato da normative precise. Tutti questi dettagli devono essere condivisi con i vari collaboratori (corrieri, gestori dei magazzini, ecc.) in modo che possano adeguarsi e garantire la perfetta conservazione in qualsiasi momento.

Lo stesso vale per eventuali richieste e necessità particolari da parte del cliente: ogni dettaglio dev’essere condiviso all’interno della catena logistica, così da uniformare ogni passaggio

 

Utilizzare il packaging corretto

Spendere tempo e risorse per trovare la soluzione di packaging più adatta ai singoli prodotti è un investimento più che necessario per la sicurezza delle spedizioni.

Range di temperatura, durata del trasporto, necessità di stoccaggio, fragilità del prodotto, rischi di contaminazione: ogni aspetto dev’essere tenuto in considerazione e utilizzato come parametro per la scelta del miglior sistema isolante possibile.

 

La tecnologia amica

Effettuare un trasporto significa non poter controllare fisicamente il prodotto in ogni momento. Tuttavia, grazie ai sistemi elettronici di monitoraggio e di tracciamento, si ha la possibilità di verificare, a intervalli più o meno lunghi, le condizioni in cui i farmaci vengono tenuti, così da intervenire immediatamente in caso di necessità.

Da logger e registratori di temperatura sono soluzioni perfette sia per i mezzi di trasporto che per gli ambienti fissi, come i magazzini.

 

L’importanza di avere un piano

Packaging e apparecchi di monitoraggio sono ottimi strumenti per la sicurezza logistica, ma senza una logica e senza una pianificazione servono a poco. Ogni spedizione, infatti, rischia di imbattersi in un imprevisto e solo grazie ad un attenta preparazione dell’organizzazione logistica (tragitto, check-point, ecc.) e del protocollo d’intervento è possibile evitare che esso rovini l’intera operazione.

 

Chi può aiutarvi nelle vostre spedizioni a temperatura controllata?

Come avete visto, preparare una spedizione a temperatura sicura ed efficace è un procedimento complesso. Per renderlo più semplice, l’ideale è affidarsi ad un’azienda logistica capace di fornire non solo l’attrezzatura migliore, ma anche assistenza e consulenza per quel che riguarda l’organizzazione.

Air Sea Italia, azienda di Fidenza specializzata nella fornitura di materiale per le spedizioni a temperatura controllata, offre un ampio catalogo di contenitori isotermici refrigerati, data logger, software per il monitoraggio e un servizio di assistenza e formazione completo per ogni aspetto del trasporto.