Spazio Donna Abruzzo presenta la Biodanza


Spazio Donna Abruzzo presenta la Biodanza esperenziale.

Si è conclusa la seconda fase dell’iniziativa “Coast Day insieme per il mare”, la due giorni abruzzese dedicata ai temi della tutela dell’ambiente marino e costiero, momento di confronto del Progetto Comunitario Adriatic +, finanziato dal Programma IPA Adriatic CBC 2007/2013. L’associazione SPAZIO DONNA ABRUZZO, insieme al WWF, LEGAMBIENTE, MARE VIVO, CENTRO STUDI CETACEI, LEGA NAVALE ITALIANA, e CLUB AQUATICO, si è alternata in momenti dedicati al coinvolgimento del pubblico attraverso laboratori ed attività di sensibilizzazione sul tema della tutela ambientale. L’animazione si è conclusa con un flash mob, una catena umana per promuovere la tutela del mare e dell’ecosistema costiero e marino.

L’associazione Spazio Donna Abruzzo, nella persona della Presidente Anna Rita Rossini, molto sensibile alle tematiche ambientali e di sostenibilità, occupata nella ricerca e sviluppo di nuove opportunità provenienti dalla Blue Economy e da tutte le sue connotazioni di rilevanza turistico/imprenditoriale e di sviluppo territoriale, ha voluto essere presente all’evento con l’area di benessere e biodanza, che ha come responsabile Pina Pasetti, della Scuola Di Biodanza dell’Adriatico, diretta da Creusa Dionisia da Silveira e coordinata dall’architetto Nando Gozzi, anch’egli esperto in materia di ambiente, entrambi provenienti dalla regione Marche. La Presidente, a nome di tutti gli associati di Spazio Donna Abruzzo, dichiara: “Ringrazio gli insegnanti di Biodanza delle Marche e dell’Abruzzo, che hanno partecipato all’evento in modo attivo, rendendone possibile la riuscita, nonché le associazioni Tiger Dance con la Presidente Letizia Valentini, la Cooperativa Camilla con Elisa Carnioli e la Cooperativa Orizzonti Onlus con Michela Mattoscio per la collaborazione,tutti i cittadini che hanno partecipato e le istituzioni locali per averci dato l’opportunità di condividere un momento di sensibilizzazione importante verso la biodiversita’”.

Così Pina Pasetti, referente area benessere e biodanza Spazio Donna Abruzzo: “La Biodanza e’ un sistema che si sviluppa sulla base del Principio Biocentrico, il quale considera l’Universo come un sistema vivente dove la vita è al centro di tutto. Fonda le sue basi sulle leggi universali che regolano e conservano i sistemi viventi rendendo possibile la loro evoluzione. Il mare è il più grande spazio di vita, un habitat dove un’infinità di queste specie si relazionano e si muovono come in una grande danza. Noi apparteniamo a questa grande risorsa della natura perché il nostro corpo è per il 70% circa costituito d’acqua, ed è per questo che proviamo una sensazione di assoluto benessere imitandone il movimento: ne sentiamo il richiamo e tutti d’accordo sulla necessità di tutela”