Socializzazione Bambini: insegniamogli l’autonomia   Recently updated !


Spesso i genitori cercano di aiutare il proprio bambino a socializzare, spronandolo e spesso costringendolo a frequentare altri coetanei. Nulla di più sbagliato!

Il processo di socializzazione nei bambini, è un procedimento che richiede tempo e di certo non è semplice come imparare a camminare o a mangiare da solo. Erroneamente si pensa invece che sia un meccanismo che vien da se e si apprende col tempo. Ciò fa si che il genitore, come detto in precedenza spinga il bambino a fare gruppo con quelli che per lui sono perfetti estranei, senza capire che alla base del meccanismo della socializzazione nei bambini c’è il raggiungimento dell’autonomia personale.

Ogni individuo nelle sue iniziali fasi di crescita, è legato a figure che se non attente, possono limitare o compromettere il processo di raggiungimento dell’autonomia personale. Il classico cordone ombelicare da staccare dalla madre, che in senso figurato deve avvenire man mano che il bambino cresce, è l’ostacolo primario da superare.

Un bambino che non viene lasciato libero di capire e prendere consapevolezza delle altre persone, è un bambino che avrà per tutta la vita difficoltà a socializzare. Se quando si è adulti è troppo tardi per correggere caratteri introversi e mandar via la timidezza, da bambini si può agire ed evitare che i problemi di socializzazione diventino insormontabili.

 

Socializzazione nei bambini tre regole da rispettare

Il genitore ha un compito fondamentale nell’acquisizione di questo processo, e se seguono queste poche regolette di certo agevoleranno la socializzazione del proprio bambino:

  • NON forzare a socializzare
  • NON proteggerlo oltre il necessario
  • Insegnargli la consapevolezza dell’altro

Un bambino riesce a diventare più autonomo quando comprende la differenza tra un membro della propria famiglia ed un perfetto estraneo. Riesce di conseguenza a capire la differenza dei segnali che l’estraneo manda con gesti e parole, capendo da solo che l’estraneo non è una minaccia, ma neanche un nemico da sfuggire.