Smettere di usare droga


Smettere di usare drogaLe persone che esprimono la volontà di smettere di usare droga sono sempre di più perché sono giunte alla conclusione che portare avanti una condizione di tossicodipendenza, nella quale ogni aspetto della propria vita è vincolato e collegato direttamente all’uso di una determinata sostanza, non è qualcosa di facile.

Questo perché dover anteporre la droga ad ogni singola azione o decisione della propria quotidianeità significa dover rinunciare a tantissime cose belle che accadono ogni giorno, ma che una persona non può permettersi perché la droga non lo permette.

Avere a che fare con una droga (una qualunque perché, dopotutto, sono tutte uguali) significa affidare la propria vita ad una sostanza che, dopo una prima promessa di poter risolvere ogni problema che si potesse verificare, giorno dopo giorno porta una persona ad aver bisogno della stessa sostanza per poter cercare di pacare il malessere e i problemi causati dalla droga stessa, alimentando una spirale discendente che la trascinerà sempre più verso un baratro profondissimo.

In una condizione di questo tipo, proporre ad una persona un aiuto per smettere di usare droga può avere due reazioni del tutto differenti: in un primo caso la persona accetta immediatamente, perché stanca di dover rinunciare a sé stessa e a tutto ciò che la vita le offre; la seconda possibilità, invece, è che si tiri indietro e non accetti questo tipo di aiuto perché ha paura che senza droga, potrà sperimentare quel senso di diffuso malessere che, in origine, l’aveva spinta a rifugiarsi nella droga, sperando che potesse aiutarla a stare nuovamente “bene“.




Sebbene il primo dei due possibili scenari sia quello più auspicabile, risulta il meno probabile, mentre la seconda possibilità rappresenta uno stato di cose assolutamente “normale“, che permette di farsi un’idea del perché una persona incontra enormi difficoltà quando cerca di smettere di usare droga.

Alla base di un problema di tossicodipendenza, infatti, c’è una sensazione di disagio che una persona non riesce a gestire in modo adeguato, a causa della quale si sta logorando perché tutte le sue energie sono incanalate verso una possibile soluzione a questo stato di cose.

Nel momento in cui incontra la droga, però, tutto cambia perché la persona si ritrova ad avere a che fare con un’illusoria sensazione di “benessere” a cui si legherà pressoché subito, visto che le permette di mettere da parte ogni tipo di preoccupazione e le offre la possibilità di non pensare più a nulla.

E’ proprio in questo tipo di meccanismo che risiede la paura di smettere di usare droga, perché la persona avverte quel senso di “minaccia” costituito dal malessere che la droga le permette di non avvertire, ragion per cui farà di tutto onde evitare che qualcuno, o qualcosa, possa minacciare questo “sodalizio“.

Ben consapevole di tutti questi meccanismi, il Centro Disintossicazione Droga Narconon Gabbiano adotta un particolare metodo di riabilitazione che, in modo mirato e assolutamente naturale, consente di risolvere tutti gli aspetti, fisici e psicologici, implicati nell’uso di droga, così da consentire alla persona di liberarsi da una schiavitù che, inevitabilmente, la porterà alla rovina totale.

La particolarità di questo metodo risiede nel fatto che permette di aver ben chiaro che per smettere di usare droga è necessario aiutare una persona non solo a distaccarsene e non assumerne più, ma bisogna soprattutto permetterle di riscoprire tutti quegli aspetti del suo modo di essere che la tossicodipendenza stava soffocando, al fine di renderla nuovamente libera.

Per ulteriori informazioni visita il sito www.disintossicazione.com oppure chiama il Numero Verde Gratuito 800 178 796 – Attivo 24 ore su 24 – 7 giorni su 7