Sedute ergonomiche per l’ufficio


Sostegno lombare sulle sedie da ufficio

Le sedute ergonomiche per ufficio sono quanto di meglio un impiegato possa ottenere per svolgere correttamente il suo lavoro e per non avere disturbi posturali.
Una buona sedia si adatta alla curvatura naturale della schiena e rimane inalterata nel tempo nonostante l’uso.
Lo schienale è di estrema importanza nelle sedute da ufficio poiché se inclinabile, l’utilizzatore trova il suo regolare appoggio e non permette ai muscoli di irrigidirsi perché assume una posizione anomala.
Se il personale si trova a godere di queste comode sedute, difficilmente il lavoro verrà turbato da continue pause dovute a malesseri che si accusano per via della cervicale o perché si addormentano le gambe.
Anche stando fermi alla loro postazione di lavoro, l’impiegato si può fermare e riposare il capo sull’utile poggiatesta ed i gomiti sui braccioli, magari inclinando lo schienale in maniera che la zona lombare possa assumere la posizione più idonea.
Di solito, gli schienali si aggirano dai 30 ai 50 cm e l’altezza si può regolare a seconda della conformazione anatomica dell’utilizzatore, con il vantaggio di bloccare lo schienale quando si ha la sensazione di stare comodi.

Che cosa si intende per ergonomia

Le sedie da ufficio devono essere ergonomiche cioè sapientemente studiate ed ideate per apportare benefici alla postura dell’utilizzatore.
Una sedia da ufficio si può ritenere ergonomica qualora sia provvista di meccanismi che agevolano la postura ed il riposo di chi la utilizza.
I braccioli per esempio, sono l’ideale per riposare gli avambracci quando se ne avverte l’esigenza ma sono sconsigliabili se chi utilizza le sedute ergonomiche per l’ufficio, deve spostarsi da una parte all’altra del locale, poiché potrebbero intralciare.
Un sistema pneumatico permette l’inclinazione dello schienale in modo che l’utilizzatore possa correggere la postura quando ne sente la necessità.
Assumendo la posizione corretta, le braccia arrivano esattamente alla scrivania e i piedi appoggiano correttamente per terra.
L’ergonomia si vede anche dall’ampiezza della seduta perché bisogna valutare il fatto che non tutti gli impiegati hanno la stessa conformazione anatomica e chi è più robusto deve sedersi senza nessuna costrizione e con le stesse prerogative di una persona con fisico nella normalità.

L’importanza dell’imbottitura

Pelle e cuoio sono materiali di gran pregio adatti alle sedute direzionali, ma anche se il loro impatto estetico è molto forte, sarebbe meglio adottare come imbottitura delle sedute ergonomiche, il tessuto traspirante.
Chi utilizza le sedie da ufficio trascorre gran parte della giornata su di esse e le parti del corpo che poggiano è bene che vengano a contatto con tessuti permeabili e che lascino adeguatamente respirare la pelle.
Per quanto riguarda i prezzi delle sedie ergonomiche, il consiglio è quello di non farsi abbindolare da prezzi eccessivamente allettanti perché potrebbe trattarsi di sedie scadenti ed il proprio denaro andrebbe sprecato.
Le sedute ergonomiche per ufficio di buona qualità e con tutte le caratteristiche adatte hanno un prezzo ragionevole ed onesto e sono di ottima fattura solo se acquistate in negozi fisici o virtuali di comprovata fiducia.