Scopri tutta la bontà dell’Olio al Limone


Alimento che trova largo impiego nella tradizione gastronomica del nostro Paese, il Limone, complice il suo sapore acidulo, è caratterizzato da un sapore inconfondibile che ben si presta per essere sposato ad una gamma di pietanze piuttosto nutrita. Al pari della sua materia costitutiva, l’olio aromatizzato al limone funge pertanto da condimento tra i più apprezzabili per arricchire il sapore di vivande, soprattutto se a base di carne e di pesce, esaltando ogni sapore senza coprirlo.

La storia del limone sembra avere origine in Asia: le prime testimonianze che rimandano alla coltura di questo agrume, infatti, si collocano nel territorio cinese e risalgono più o meno all’anno 1000.
Solo in seguito la coltura di questo alimento si diffuse anche in Italia, trovando particolare diffusione in Sicilia, ambiente nel quale il clima particolarmente caldo favorì il rapido adattamento della pianta al suolo del nostro territorio.

Oggi il limone è una pianta diffusa un po’ in tutte le zone del mondo, soprattutto in ambienti miti che permettono a quest’ultima di porsi al riparo dalle gelate e, in generale, dall’esposizione a temperature particolarmente rigide.



Olio aromatizzato al limone, come si prepara?

L’olio di limone è un prodotto di larga diffusione che si realizza, spesso avvalendosi del sussidio fornito da appositi dispositivi meccanizzati, mescolando l’essenza liquida e solida del limone all’olio extra vergine d’oliva. Quest’ultimo, prima di essere unito al limone, richiede di essere sottoposto ad un delicato processo di filtraggio.

I benefici garantiti all’organismo dall’assunzione costante di prodotti arricchiti con il succo, la polpa o la scorza del limone sono molteplici: ad esempio, infatti, questo alimento è in grado di rallentare, grazie alle sostanze contenute nella sua composizione di base, l’invecchiamento al quale vanno incontro le cellule, provvedendo, al contempo, a fungere da elemento di contrasto per svariate malattie degenerative.

 

Quali sono i benefici del limone?

L’abbondanza di vitamine, ed in particolare della Vitamina C, consente a quanti seguono una dieta che contempli l’assunzione di limoni, di beneficiare delle proprietà antiscorbutiche di questo alimento, che rappresenta anche un valido alleato per contrastare l’insorgenza ed il verificarsi di fenomeni aventi carattere emorragico.
Il limone, inoltre, svolge un’azione disinfettante e disintossicante sull’intestino e contrasta la nausea, il meteorismo ed il mal di stomaco.

Adatto ad accompagnare pietanze di vario genere ed indicato per arricchire ed aromatizzare il sapore di cocktail e bevande, l’impiego del limone si estende anche oltre i confini dell’ambito culinario: le proprietà del limone, infatti, permettono di limitare la desquamazione dell’epidermide, fornendo idratazione e levigatezza a tutte le zone della pelle contraddistinte da una più o meno marcata secchezza. Il succo di limone, inoltre, tonifica la pelle: è sufficiente qualche goccia di succo da tamponare sul viso avvalendosi di un batuffolo di cotone idrofilo per garantire benefici immediati alla pelle del viso.

L’uso del limone, grazie anche alle sue proprietà lenitive, è consigliabile anche per il trattamento di inestetismi quali brufoli ed eruzioni cutanee in genere. Si impiega comunemente il succo di limone anche per sbiancare i denti macchiati da fumo e caffè, in accompagnamento ad un cucchiaino di bicarbonato. In questo caso si raccomanda di limitare l’utilizzo di questa pratica ad una volta al mese per impedire che l’acidità dell’agrume possa rivelarsi lesiva.