La casa di cura Villa del Sole soddisfa gli standard più elevati


Un’indagine a cura dell’Auser sulle strutture per anziani in Italia definisce quello delle case di riposo come “un settore che non conosce crisi”. In effetti, data la progressiva crescita dell’età media e dell’aspettativa di vita, anche nel nostro paese (così come in molti altri paesi occidentali) è probabile che le residenze per anziani possano solo aumentare di numero con il passare degli anni.Fiori a Villa del Sole

Attualmente, rivela lo studio Auser, le case di riposo italiane superano quota 6.700: ciò significa che ovunque ci si trovi sul nostro territorio basta scorrere l’elenco telefonico o consultare il suo analogo web per trovare decine di strutture nei paraggi.

Se in termini quantitativi la scelta è solitamente più che ampia, dal punto di vista qualitativo non tutte le case di riposo offrono un servizio realmente valido. Per distinguere le strutture più meritevoli da quelle che non lo sono bisogna raccogliere adeguate informazioni e considerare con obiettività cosa offrono e in cosa invece sono carenti.

Innanzitutto non si può scendere a compromessi sulla qualità dell’assistenza medica, fisioterapica, infermieristica e di servizi alla persona; una buona residenza per la terza età deve essere comoda da raggiungere, possibilmente situata nelle vicinanze di una struttura medica e dotata di un’ambientazione confortevole e luminosa, che faccia sentire bene chi vi soggiorna.

Altri aspetti da valutare sono la qualità del servizio cucina, la disposizione delle camere e il calendario di attività e di iniziative a disposizione degli ospiti, che dovrebbero avere la possibilità di dedicarsi a passatempi, piccoli laboratori o trascorrere le belle giornate all’aria aperta. La casa di cura Villa del Sole di Roncobilaccio offre tutto questo… e molto altro ancora! Per informazioni tel. 0534 97590.