Scegliere gli asciugamani da bagno


Gli asciugamani di qualità

Scegliere gli asciugami da bagno non è facile come apparentemente sembra, specialmente se ci si lascia ingannare dal prezzo troppo contenuto.
Un asciugamano deve assolvere egregiamente al suo compito e pur essendo morbido, deve permettere alla pelle di rimanere asciutta e priva di qualsiasi traccia di umidità.
Una spugna di qualità superiore deve assorbire perfettamente l’acqua e l’asciugamano anche dopo tanti lavaggi, deve risultare sempre morbido e compatto.
L’asciugamano bianco è rimasto alla ribalta per tantissimo tempo e solo da pochi anni quello colorato ha fatto ingresso nelle stanze da bagno.
Il colore è importante per coordinare gli asciugamani a tendaggi o all’arredo ma anche nel caso di spugne colorate e vivaci, queste devono resistere ai lavaggi in lavatrici senza sbiadirsi o sfilacciarsi.
Un tempo la spugna non esisteva o meglio, era poco conosciuta e gli asciugamani di cotone e lino erano gli unici protagonisti del bagno.
Sicuramente questi tipo di stoffa asciugano bene ma hanno lo svantaggio di rimanere bagnati e dopo un primo utilizzo devono asciugare prima di essere adoperate da un’altra persona.
La spugna al contrario, assorbe perfettamente e non lascia quella sgradevole sensazione di umido dopo essere stata utilizzata.

Leggere attentamente l’etichetta

L’etichetta è la prima cosa da leggere quando si acquistano degli asciugamani da bagno specialmente se la compera avviene su internet e non si ha la possibilità di toccare il tessuto.
Il web è ricco di siti affidabili che trattano tessuti di marca e di ottima qualità ma non potendo toccare gli asciugamani, non si ha la percezione di morbidezza.
Tuttavia, le etichette sono importanti perché possono far rendere conto delle fibre di composizione e del loro intreccio.
Prima di scegliere gli asciugamani da bagno si deve far caso alla composizione dei riccioli di fibra che non devono mostrarsi separati ma ben uniti tra loro.
Inoltre, anche dopo infiniti lavaggi, il tessuto deve rimanere lo stesso senza presentare alterazioni o perdere di morbidezza.
E’ preferibile osservare attentamente le istruzioni per il lavaggio se si vogliono tenere sempre asciugamani da bagno come se fossero appena stati acquistati e con un pò di dimestichezza con detersivi e temperature della lavatrice, questa operazione non risulta difficile.

I modelli di asciugamani da tenere in bagno

Le moderne stanze da bagno sono corredate da tutti i modelli di asciugamani presenti in commercio e cioè quello per le mani e per il viso, per il bidet e i teli mari per la doccia.
Questi ultimi sono un’alternativa ai comuni accappatoi e sono utili appena si esce dalla cabina doccia o se nella stanza da bagno è presente una sauna o un bagno turco.
Vivaci e colorati, non servono solo al mare ed in piscina ma riescono ad entrare in perfetto connubio con l’ambiente bagno e spesso, i loro colori riprendono mobili o tendaggi.
Anch’essi alla pari degli asciugamani, devono assorbire l’acqua in eccesso e devono resistere ai lavaggi in lavatrice senza che le tonalità sbiadiscano.
Il consiglio per chi deve scegliere asciugamani da bagno è quello di affidarsi a commercianti seri e di fiducia sia nei negozi fisici che virtuali e di non lasciarsi ingannare dal prezzo troppo basso che non sempre è sinonimo di buon rapporto qualità/prezzo.