Scaffalatura Drive-In: come installarla al meglio

L’installazione della scaffalatura Drive-In in magazzino deve tenere conto di numerosi aspetti, compresi il flusso dei prodotti e lo spazio disponibile.

Le scaffalature Drive-In sono una risorsa fondamentale per i magazzini che operano principalmente in logica Li-Fo, visto che consentono di organizzare grandi quantità di merci risparmiano non poco spazio.

Tuttavia, per essere davvero efficaci, queste strutture devono essere installate seguendo una logica ben precisa, che permetta di sfruttarne tutto il potenziale.

Vediamo quali sono i criteri da tenere sempre presenti durante la pianificazione del magazzino.

Scaffalatura Drive-In: come installarla al meglio
Scaffalatura Drive-In: come installarla al meglio

Tipologia e flusso dei prodotti

Di quali prodotti si occupa il magazzino? Questa è la prima domanda da porsi: il peso e le dimensioni dei pallet, diversi per le varie merci, influiscono non poco sulla scelta delle scaffalature e, soprattutto, sulla scelta dell’organizzazione orizzontale o verticale della merce.

Rapporto tra corridoi e scaffalature

Spesso e volentieri, lo spazio occupato dai corridoi è pari al 60% della superficie totale. Una quantità davvero importante, che rischia di ridurre non poco la capacità di stoccaggio. Ecco perché bisognerebbe studiare attentamente il layout della struttura, per trovare il giusto compromesso tra lo spazio da dedicare alle scaffalature e quello necessario per poter operare ottimamente all’interno dei corridoi.

Le performance del magazzino

Quanto tempo si impiega per il picking dei prodotti? A che distanza vengono impilati i colli? Migliorare le prestazioni del magazzino è tutt’altro che semplice e richiede che ci si ponga e si risponda a domande come queste.

Se vogliamo che gli scaffali ci aiutino davvero ad ottenere performance migliori, dobbiamo tenere conto di questi aspetti e organizzare la loro sistemazione in base ad essi.

Lo stato finale del magazzino

Chiaramente, un occhio di riguardo va sempre dato all’idea finale del magazzino. Quante persone ci lavoreranno? Ci saranno molti visitatori? Per quale scopo è pensato all’interno della catena logistica? In fase di progettazione, la sistemazione delle scaffalature deve sempre tenere conto di come dovrà essere il magazzino nella sua forma finale.

Lascia un commento