SAVE 2016 a gonfie vele Cresce l’attesa per la 10a edizione


Milano, 7 settembre 2016 – Prosegue a ritmo serrato l’organizzazione di SAVE 2016, la mostra convegno dedicata alle Soluzioni e Applicazioni Verticali di Automazione, Strumentazione, Sensori, giunta alla decima edizione e in programma i prossimi 19 e 20 ottobre a Verona.

L’evento, organizzato da EIOM in collaborazione con le più importanti associazioni e istituzioni del settore, rappresenta una vetrina importante per aziende e operatori in campo industriale, nonché una preziosa occasione per favorire l’incontro e la condivisione di strategie e best practices riguardanti i principali mercati: energia, ambiente, chimica e petrolchimica, food&beverage, gomma e plastica, automotive, carta e legno, farmaceutica ecc.

Dieci anni di successi, con il format dell’evento che coniuga la parte espositiva (ricordiamo fra gli espositori i Platinum Sponsor Contradata, National Instruments, Opto Engineering, Rittal e Wago) alla formazione e all’aggiornamento professionale a beneficio dei tanti visitatori partecipanti. Proprio per questo, a SAVE 2016 sarà come sempre prezioso il contributo delle associazioni partner dell’evento.

A cominciare da ANIPLA (Associazione Nazionale Italiana per l’Automazione), coinvolta con due importanti convegni, il primo avente focus il tema dei PLC ad alte prestazioni, con l’obiettivo di rendere il processo industriale sempre più efficiente; il secondo invece incentrato su un argomento molto attuale e in grado di offrire interessanti spunti di confronto e discussione: le innovazioni impiantistiche connesse allo smart building, tema assolutamente coinvolgente anche per le aziende aventi il core della produzione per l’industria. L’evoluzione delle prestazioni dei PLC utilizzati per il controllo di processo apre oggi nuove prospettive per le applicazioni di fascia alta, ossia quelle che consentono di introdurre nei sistemi di controllo il trattamento “real time” di grandi volumi di dati tramite accesso ai database, l’analisi di segnali con ampi spettri di frequenze, la reazione in tempi brevissimi a eventi considerati pericolosi.

Nel convegno si porteranno casi applicativi e dimostrazioni di soluzioni orientate al controllo, supervisione, diagnostica di processi complessi e spesso anche time-critical.

A SAVE si parlerà anche di building automation, con il tema della sessione costruito per lanciare una “provocazione” visto il titolo del convegno (Smart Building versus Building 4.0): gli argomenti che si svilupperanno prenderanno in esame le nuove possibilità derivanti dall’utilizzo dei “big data” sugli edifici, raccolti e trasformati in informazioni preziose (in primis risparmi per l’efficienza energetica).

Un tema che attraversa trasversalmente la produzione industriale è naturalmente quello delle innovazioni tecnologiche, dall’IoT implementato in ambito impiantistico, alla comunicazione industriale che, grazie all’utilizzo del protocollo IP, consente a “cose” diverse (PLC, PAC, I/O, EOI, Sensori, Azionamenti ecc.) e che già comunicano tra di loro attraverso i fieldbus tradizionali, di inserirsi nel flusso di informazioni che sostanzia lo “smart manufacturing”. Un ruolo importante è anche svolto dai dispositivi smart dei sistemi integrati all’interno delle fabbriche, supportati da un’adeguata infrastruttura di rete.

Queste tematiche (IoT, Industry 4.0, Smart Manufacturing) saranno oggetto dei due convegni organizzati da ANIE Automazione (Associazione Nazionale Automazione e Misura), il primo sul tema del ruolo delle tecnologie PLC e I/O per la comunicazione industriale 4.0; il secondo sulle tecnologie HMI, IPC, SCADA nell’Automazione 4.0.

Oltre a una panoramica sulle tecnologie più innovative e sulle possibilità per l’industria, saranno presentati numerosi casi applicativi in differenti settori finali, con l’obiettivo di evidenziare il ruolo di tali tecnologie nella trasformazione che l’industria (manifatturiera e di processo) sta attraversando.

Anche il tema della manutenzione è fondamentale per l’industria: per questo A.I.MAN. (Associazione Italiana Manutenzione) sarà ancora una volta protagonista anche a Verona con convegni e approfondimenti aventi per tema l’ingegneria di manutenzione e la diagnostica industriale. Avere impianti funzionanti senza fermi non preventivati, od ottimizzando i fermi, significa infatti prima di tutto risparmio e riduzione degli sprechi: da qui l’importanza della manutenzione, dal monitoraggio alla implementazione dei dati, alla costruzione di un piano di manutenzione, argomenti sui quale si confronteranno le aziende e gli operatori partecipanti, con l’obiettivo di condividere le tecniche e le soluzioni più all’avanguardia.

I convegni previsti partiranno dall’importanza delle applicazioni diagnostiche, predittive e proattive, per arrivare alla programmazione e pianificazione della manutenzione, grazie all’analisi dei dati raccolti.

Strettamente collegato al tema della manutenzione industriale è quello della sicurezza: per questo AIAS (Associazione Italiana Addetti alla Sicurezza) organizzerà a Verona un convegno incentrato proprio sulla sicurezza degli operatori nei contesti industriali, con esperienze e casi applicativi da impianti tra loro molto diversificati.

Tra le opportunità più interessanti di aggiornamento per gli operatori citiamo sicuramente anche il convegno a cura di AIS / ISA (Associazione Italiana Strumentisti), che a Verona tratterà il tema della strumentazione wireless nell’industria di processo, con particolare riferimento agli standard utilizzati e tanti casi applicativi a cura dei leader di mercato.

Un tema molto interessante e coinvolgente per le aziende produttrici e per gli operatori è anche quello legato al monitoraggio delle emissioni nell’aria: AIAT (Associazione Ingegneri per l’Ambiente e il Territorio), in collaborazione con Arpav e con l’Ordine degli Ingegneri di Verona, organizzerà così una sessione dedicata alla misura dell’efficacia del trattamento aria: il valore dei dati dall’emissione al territorio, con vari interventi che riguarderanno il trattamento, le tecniche di misura delle emissioni (e le possibilità che diverse soluzioni impiantistiche offrono in tal senso) e il monitoraggio stesso dell’aria, insieme con l’utilizzo / condivisione di questi dati (big-open data). Un convegno che risulterà quindi di grande interesse per gli operatori, visti i casi applicativi che saranno presentati durante la giornata.

A SAVE non mancheranno inoltre le iniziative verticali dedicati al tema dell’efficienza e delle tecnologie legate all’energia, coordinate dal CTI Comitato Termotecnico Italiano, a realizzare un appuntamento ormai fisso all’interno dell’agenda degli operatori del settore, nonché una preziosa occasione per favorire l’aggiornamento professionale e lo sviluppo di new business. Molto interessanti gli appuntamenti di quest’anno, che avranno focus sulla cogenerazione come chiave per l’efficienza energetica, e sulle tematiche della contabilizzazione del calore (che vedono protagonisti naturalmente anche i produttori di sensoristica e strumentazione).

Tra le tematiche in evidenza ci saranno poi quelle legate alle Tecnologie per l’Alimentare, la Visione e la Tracciabilità, con un convegno verticale avente focus proprio sulle soluzioni di visione e i sistemi RFID. Un altro appuntamento, anche considerando l’importanza del distretto veneto, molto atteso dagli operatori professionali.

Il programma dell’evento sarà presto disponibile sul sito www.exposave.com attraverso cui gli operatori interessati potranno anche preregistrarsi per accedere gratuitamente alla manifestazione e agli eventi in contemporanea, partecipare a convegni e workshop e usufruire dell’offerta dei servizi collegati.

SAVE vi aspetta allora il 19 – 20 ottobre a Veronafiere, unitamente agli altri appuntamenti verticali previsti in concomitanza: MCM (Manutenzione e Asset management), ACQUARIA (con focus sul trattamento aria), VPC (Valvole, Pompe e Componentistica) e HOME & BUILDING (domotica e building automation), a comporre un grande evento sinergico ricco di soluzioni per gli operatori (progettisti, impiantisti, responsabili manutenzione, responsabili produzione, tecnici e strumentisti, ingegneri) che parteciperanno alla kermesse.

SAVE è un evento progettato da EIOM

Per info: www.exposave.com – 02 55181842 – eiom@eiomfiere.it

save