Santa Maria di Leuca: non è un posto come gli altri


Il Salento non è tutto uguale e offre mete e attrattive varie e molteplici a seconda della zona scelta per le proprie vacanze. Un residence Santa Maria di Leuca è il punto di partenza ideale per quanti desiderano vivere un’esperienza differente, che sia emozionante, all’insegna del relax ma anche dedicato alla scoperta di suggestioni e incanti molto più ricercati e particolari.

Leuca rappresenta il vertice meridionale del Salento, terra che ha conservato e difeso un retaggio che affonda nella storia, nel territorio e nella natura più intensamente seducente. Perché le coste di Leuca sono la culla in cui il Mar Ionio si incontra con l’Adriatico, i corsi d’acqua si infrangono l’uno nell’altro per restare dove sono, e il panorama si spacca a metà per traverso, perdendosi perpendicolare all’orizzonte. Il Capo di Leuca è questo, anche questo, ma non solo. Leuca è la meta perfetta per chi vuole emozionarsi in maniera nuova e genuina.

Il paesaggio leucano

La costa di Santa Maria di Leuca si apre a un’infinità di grotte carsiche, che disegnano il profilo del litorale e ne caratterizzano il paesaggio. Caverne in parte sommerse che si stagliano fin oltre Punta Ristola e Punta Meliso.

L’incontro tra le correnti viene scandito dalla luce del faro, che da oltre 150 anni fa da elegante e suggestiva sentinella al versante marino, dove per secoli si sono susseguiti sbarchi da parte di popolazioni estere, spesso invasori in cerca di conquiste, che hanno lasciato segni profondi, sul tessuto urbano e sull’identità stessa del luogo.

La Torre dell’Omomorto è il baluardo più significativo, una torre d’avvistamento erta nel 1555 e oggi ridotta per buona parte in macerie ma che non perde il suo fascino e la sua eccezionale capacità evocativa dei tempi che furono.

E quindi la Basilica di Santa Maria De Finibus Terrae, retaggio settecentesco di un trascorso tra paganesimo e dimensione cristiana; la piazza centrale che accoglie la Chiesa del Cristo Re, monumento simbolo del centro storico leucano. Ogni reperto è un frammento di storia, da conoscere e scoprire, tra l’ardore della sua pietra e i riflessi di acque cristalline.