Il rischio rumore in azienda

L’esposizione prolungata ai rumori può comportare la perdita permanente dell’udito e una serie di disturbi quali:

  • Diminuzione o perdita dell’udito.
  • Alterazioni al sistema cardio-circolatorio, al sistema nervoso e neurovegetativo e all’apparato digerente.
  • Diminuzione della concentrazione.
  • Stress, ipertensione, depressione.
  • Difficoltà nel recepire segnalazioni acustiche di avvertimento o pericolo.

Il rischio rumore in azienda
Il rischio rumore in azienda

Il rumore si misura in Decibel. Il Decibel è una convenzione, un’unità di misura relativa e non assoluta. Se 0dB è la soglia teorica di udibilità umana, verso i 120 dB il suono raggiunge un tale spessore da indurre fastidio; vicino ai 140 dB inizia la sensazione di dolore. Le classi di rischio del rumore si suddividono in questo modo:

Livello sonoro di esposizione settimanale inferiore o uguale a 80 dB

Il rischio è da considerarsi accettabile, comunque è necessario:

  • disporre di dispositivi di protezione individuali;
  • avere una sufficiente formazione e informare, formare e addestrare i propri collaboratori;
  • effettuare una valutazione strumentale dei macchinari e delle attrezzature;
  • informare il medico competente sui risultati della valutazione del rischio.

Livello sonoro di esposizione settimanale oltre 80 dB e inferiore a 85 dB

  • Effettuare i rilievi dei livelli di esposizione con metodi e apparecchiature idonee;
  • redigere un rapporto di valutazione del rumore del lavoratore;
  • informare i lavoratori sui rischi derivanti dall’esposizione al rumore;
  • utilizzare idonei dispositivi di protezione individuale;
  • sottoporre i lavoratori a controlli medici su richiesta del lavoratore.

Livello sonoro di esposizione settimanale uguale o superiore a 85 dB e inferiore a 87 dB

L’esposizione a livelli superiori a 85 dB può avvenire per brevi periodi utilizzando adeguati dispositivi di protezione:

  • Uso obbligatorio dei dispositivi di protezione dell’udito;
  • visita obbligatoria del medico competente;
  • adeguata formazione e informazione sull’uso delle attrezzature di lavoro;
  • riduzione del rumore attraverso la minor durata e intensità;

Livello di esposizione sonora settimanale oltre gli 87 dB

Per questa esposizione il datore di lavoro deve individuare le cause dell’eccessiva esposizione e adottare misure per riportare tale valore al di sotto di 87 dB.

La Misa srl di Rovato (Brescia) è specializzata nella fornitura di servizi di collaudo, ispezione e manutenzione dei sistemi anticaduta, dispositivi di ancoraggio, imbracature e linee vita in tutta Italia.