Riparte lo spettacolo del calcio a 5


Riparte lo spettacolo del calcio a 5 : tante le novità per la nuova stagione

Il presidente Andrea Montemurro lo aveva annunciato e ha tenuto fede alle promesse , il calcio a 5 italiano cambia pelle e lo fa ripartendo alla grande.
Una prima novità chiamata Coppa della Divisione. Un ritorno al passato rappresentato da un massimo campionato che ha finalmente “riacquistato” quattordici squadre. Il tutto condito da una visibilità mediatica – sugli organi di informazione “tradizionale” e i “nuovi media” – di primissimo livello. Ci sono pochi dubbi, la stagione del futsal italiano che sta per iniziare si annuncia emozionante e spettacolare.


Spettacolo calcio 5


Ad “aprire i battenti”, venerdì 22 settembre, sarà la Serie A. Con una delle tante innovazioni, il ‘Social Match’, trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook ufficiale della Divisione Calcio a cinque e visibile in tutto il mondo: un’opportunità per esportare il Made in Italy, un’occasione per far ammirare e apprezzare la qualità del futsal italiano. Quattordici protagoniste, otto regioni rappresentate, tanti campioni, due dirette a settimana su Sportitalia (il sabato e il lunedì), la vetrina di Fox Sports: ci sono tutti gli ingredienti per assistere a un torneo indimenticabile, senza dimenticare l’affascinante e riuscita formula dei playoff e la spettacolare appendice della Final Eight di Coppa Italia, uno spettacolo condensato in pochi giorni. Quest’anno poi ci sarà la Coppa della Divisione, un torneo che trae ispirazione dalla Coppa d’Inghilterra inglese: le “piccole” contro le “grandi”, il sogno di Davide di battere Golia che può diventare realtà.

La Serie A2, in partenza a inizio ottobre, sarà formata da due gironi con undici formazioni ciascuno. Tante realtà pronte a spiccare il grande salto, che sarebbe doppio nel caso della Maritime Augusta che sta facendo innamorare la Sicilia del pallone a rimbalzo controllato. Ma sono tanti i club pronti a prendere l’ascensore e volare verso la Serie A.

La Serie B – campionato cerniera tra quelli regionali e quelli più competitivi nazionali – avrà un girone in più (otto anziché sette) a conferma del grande radicamento sul territorio del futsal. Una disciplina che guarda anche ai giovani, con la nascita in questa stagione del Campionato Under 19, che favorirà una formazione più omogenea e mirata dei nostri ragazzi che si avvicinano al calcio.
E le donne? Ci sono anche loro. Soprattutto loro. La Serie A femminile ha fatto passi da gigante e ormai l’Italia può essere considerato il campionato top del movimento in rosa. Lo testimoniano le tante stelle arrivate nel nostro Paese. Quest’anno ci sarà la grande novità del girone unico, diciassette protagoniste pronte a darsi battaglia per mettere le mani sullo scudetto cucito sulle maglie dell’Olimpus Roma: un traguardo raggiunto in pochi anni – il campionato nazionale è nato solo nel 2011 – a testimonianza che il futsal in rosa marcia a una velocità superiore e brilla di luce propria. Che sarà “irradiata” anche in televisione, grazie all’accordo con Professione Sport e Nuvola 61 che darà ampia visibilità anche a Serie A2 e Serie B. Ce n’è per tutti i gusti, vista anche la “nuova” Serie A2 che sarà formata da quattro gironi: soltanto per citare un nome, si misurerà in questa categoria Melania Gabbiadini, che dopo aver detto addio al calcio ha deciso di provare con il futsal. Se ne innamorerà, ne siamo sicuri, come hanno fatto in tanti prima di lei.