5 modi per rendere più sicure le soluzioni cloud


Mettere in sicurezza le soluzioni cloud aziendali è un procedimento semplice, ma che può far risparmiare tanto all’azienda.

 

Avete adottato delle soluzioni cloud per ottimizzare il lavoro, ma siete preoccupati per la sicurezza dei vostri dati? Avete ragione, perché il cloud computing è una risorsa utilissima, che però garantisce la massima efficienza solo se protetta da ogni eventuale minaccia informatica.

La protezione dei dati è un aspetto sempre più importante nell’ambito IT, specialmente se si utilizzano cloud pubblici, dove l’utilizzo dello stesso hardware per numerosi clienti rischia di far perdere il controllo sui file salvati.

Per questo è necessario prendere delle misure di sicurezza che aiutino a garantire la business continuity e ad evitare ogni tipo di danno economico e reputazionale derivato dalla perdita dei dati. E quali sono tali misure? Eccone 4, tanto semplici quanto efficaci.

  1. Verificate la posizione dei dati
    Sapere dove sono situati i propri file è la base della sicurezza: come potete proteggere qualcosa che non sapete dove si trova? Prima ancora di affidarvi a firewall e sistemi di criptazione, assicuratevi che i vostri dati abbiano un hardware dedicato.
  2. Affidate tutto al backup
    Fare il backup dei dati non li renderà più sicuri, ma vi permetterà di averne una copia anche qualora gli originali dovessero venire compromessi o resi inaccessibili (come nel caso degli attacchi ransomware). Ricordate: la frequenza del backup dev’essere adeguata alla quantità di file che gestite.
  3. Scegliete un data center affidabile
    Dal livello di sicurezza garantito dal data center dipende la protezione dei vostri dati, quindi scegliete con cura e assicuratevi che tutte le principali misure protettive, come firewall, antivirus e controllo degli accessi.
  4. Fate test continui
    Nessun sistema informatico è sicuro fin da subito e le minacce in Rete sono in continua evoluzione. Ecco perché sono necessari test periodici per individuare eventuali criticità: l’analisi delle vulnerabilità e la valutazione delle minacce vi permetterà di trovare falle e punti deboli dai quali gli hacker potrebbe riuscire ad accedere al cloud.

 

Consiglio extra: trovate un ottimo provider di soluzioni cloud

Se seguire queste dritte vi sembra troppo complesso, non c’è problema: potete rendervi la vita più semplice facendovi aiutare da un buon provider. Vi serve un nome? First Point, azienda partner di Clouditalia, può aiutarvi ad implementare le vostre soluzioni cloud nel modo più sicuro, fornendovi servizi di backup con data center vicini e verificati, con sistemi di recupero dei dati e misure di sicurezza adatti a tutte le esigenze.