4 punti per affrontare un socio scorretto

Come scoprire se il tuo socio ti sta tradendo?

Elinvest, investigatore privato di Parma, ci svela i 4 punti essenziali per scoprire se il nostro socio in affari ci sta tradendo, portando la nostra azienda inevitabilmente verso la rovina.

Ti sei mai chiesto che aspetto abbia la disonestà? Io mi sono ritrovato a chiedermelo dopo essere stato sorpreso dall’entità della disonestà di qualcuno vicino al quale ero stato per anni. Certo, con il senno di poi, c’erano stati molti piccoli indizi della sua disonestà lungo la nostra strada. Ma forse perché ancora giovane e pieno di buoni propositi, li ho prontamente ignorati.

Non è solo il fatto che le persone mentono: alcune persone si convincono così tanto di quello che vogliono farci credere che raccontano a sé stesse una storia così tante volte da farla divenire realtà nella loro mente. Quando si tratta di un amico, puoi rimanerci male, certo, ma puoi fartene una ragione. Quando però si tratta di un socio d’affari beh, in questo caso non puoi assolutamente chiudere un occhio.


4 punti per affrontare un socio scorretto
4 punti per affrontare un socio scorretto

Nella maggior parte dei casi, chiunque ti dica che non sta mentendo, in realtà lo sta facendo, in una relazione così come nel lavoro. Mentiamo per essere simpatici, per apparire più competenti, per non ferire i sentimenti delle persone. Mentiamo per molte, molte ragioni. Secondo uno studio dell’Università del Massachusetts, lo facciamo ogni due o tre volte ogni 10 minuti.

Molti di noi dicono quelle che vengono definite white lies, delle piccole bugie, quelle innocue che servono, diciamocelo, a rendere la vita un po’ meno amara. Ma quando è un collega, un socio, a mentire, mettendo a repentaglio la tua professionalità e la vita della tua azienda, beh qui siamo oltre le white lies.

Ecco allora 4 punti per affrontare la situazione:

  1. Assicurati che il tuo socio stia effettivamente mentendo
    Prima di prendere parte al dramma, assicurati di aver compreso per bene quello che sta succedendo. Per mentire, quindi affermare come vero qualcosa che non lo è assolutamente, il cervello deve fare un gran lavoro, oltre che tentare di contenere situazioni emotive come senso di colpa, ansia e paura di essere scoperto. Questo per dirti che puoi capire se il tuo socio ti sta mentendo facendo attenzione a sottili indizi. Micro espressioni facciali che tentano di nascondere una emozione, questo potrebbe essere un punto a favore della tua tesi.
  2. Capisci prima quali sono le tue intenzioni
    Quando hai il sentore che il tuo socio ti stia mentendo e sei pronto ad affrontarlo, ricordati di non lasciarti trasportare dalla situazione: fermati e rifletti su quali sono le tue intenzioni. Chiediti cosa speri di riuscire a scovare dal tuo decidere di affrontare il tuo socio. Se stai cercando di smascherarlo per metterlo in imbarazzo, riconsidera il tuo obiettivo: questo di certo non ti porterà a nulla. Non essere passivo aggressivo. Puntare il dito verso qualcuno per frottole insignificanti potrebbe ritorcertisi contro e farti sembrare meschino. È sempre importante chiedersi quanto ne vale la pena e quanto è importante la conseguenza della bugia.
  3. Considera la fonte e pesa le conseguenze
    Non sparare a zero e considera sempre tutte le conseguenze. Prova ad analizzare la situazione dal punto di vista del tuo socio. Perché sta mentendo? Quali sarebbero le conseguenze del metterlo allo scoperto? Quali sono le conseguenze per te? Se vuoi andare avanti chiediti se sei pronto a convivere con i possibili risultati di questo atto.
  4. Fanne un confronto e non uno scontro
    Se decidi di affrontare il tuo collega di lavoro, affrontalo il prima possibile. Quando arriverai alla conversazione vera e propria, puoi iniziare affermando con calma: “C’è qualcosa con non mi convince più di tante e volevo discuterne con te”. Quindi afferma ciò che hai sentito senza fare accuse, esprimere giudizi o sollevare questioni passate. Dai al tuo socio il beneficio del dubbio chiudendo qualcosa del tipo “Potresti aiutarmi a capire perché è successo?”. Se lui o lei è disposto ad assumersi la responsabilità, prendi in considerazione il perdono. Se il “tradimento” dovesse invece esser perpetrato, la salvezza della tua azienda è sicuramente qualcosa di più importante dell’amicizia di un socio scorretto.

In questo caso però non potrai più andare avanti da solo, avrai assolutamente necessità di un aiuto esterno, di un investigatore privato. A Parma Elinvest di Paolo Elpini è specializzato in sicurezza e tutela aziendale.

Nell’ambito aziendale e commerciale Elinvest opera per verificare infedeltà di soci, dipendenti e collaboratori, al fine di tutelare i piani aziendali e di rilevare i seguenti pericoli:

  • contraffazione di marchi o brevetti
  • investigazioni di anti-sabotaggio
  • ammanchi inventariali
  • concorrenza sleale
  • anti-frode assicurativa
  • controspionaggio industriale

Per qualsiasi informazione, non esitare a contattare il tuo investigatore privato di Parma al 342 8075137

Elinvest si trova in Via Aldo Moro 9, Collecchio, Parma.