Le pulizie casalinghe più comuni: scopriamo come farle al meglio


Il periodo del cambio di stagione è sempre una buona occasione anche per fare delle pulizie casalinghe in modo più approfondito. In questi casi molti si affidano a un’impresa di pulizie, altri decidono di acquistare i prodotti e di farle da soli. Per questi ultimi allora ecco qualche consiglio utile, fornito da La Lucciola che è un’impresa di pulizie di Roma che opera nel settore industriale e privato, per farle al meglio soprattutto su alcuni elementi difficili e delicati.

 

Pulizia delle porte in legno

Tra le cose più difficili da pulire abbiamo sicuramente le porte in legno dove si va sempre ad accumulare una grossa quantità di polvere,che con il tempo può andare a rovinare la porta.

La prima cosa da fare è quella di spolverarla con cura utilizzando un panno asciutto che permette di toglierla, dopodiché va passato un prodotto specifico per la pulizia del legno o in alternativa viene molto usato un metodo classico come acqua ed aceto.

Per pulire una porta di legno grezzo va utilizzato un panno di cotone e del sapone di Marsiglia che va sciolto dentro un secchio d’acqua.

 

Pulizia della moquette

La moquette è definita l’attira polvere per eccellenza ed è quindi importante pulirla bene per evitare un accumulo di sporcizia.

La prima cosa da utilizzare per pulire la moquette è l’aspirapolvere, che va passato su tutta la superficie e subito dopo si deve passare alla pulizia vera e propria con un panno imbevuto di acqua e ammoniaca, con quest’ultima che permette di disinfettare la nostra moquette.

Uno dei principali problemi della moquette è che spesso presenta delle fastidiose macchie che possono essere tolte andando a tamponare con acqua e aceto, o in alternativa l’acqua ossigenata.

 

Pulizie delle piastrelle

Tra le cose che vanno pulite più spesso ci sono sicuramente i pavimenti che presentano delle piastrelle.

Per pulire le piastrelle basta usare uno spazzolone, un secchio d’acqua e un detersivo chimico, anche se ultimamente sono sempre di più le persone che scelgono rimedi naturali, andando ad aggiungere all’acqua un bicchiere d’aceto,  un composto che risulta essere un perfetto sgrassatore naturale.

Oltre alle piastrelle del pavimento vanno pulite anche quelle presenti nel bagno e nella cucina e in questo caso è preferibile usare uno spray, da schizzare sulla superficie,  dopo circa mezz’ora strofinare con un panno morbido.

Anche in questo caso si può usare un rimedio naturale andando ad inserire all’interno dello spray, oltre ad un buon quantitativo d’acqua una parte di aceto.