Le pulizie di casa nel futuro? Ci penseranno i robot

Pulire pavimenti e aspirare la polvere sono attività per le quali abbiamo sempre meno tempo e che costano fatica. Perché non affidare questi compiti ad un robot?

Esistono ad oggi almeno due tipologie di robot che possono aiutarci a pulire casa senza muovere un dito (o quasi):

  • Robot aspirapolvere
  • Robot lavapavimenti

I robot aspirapolvere sono in grado di aspirare in modo sempre più efficace la polvere sui nostri pavimenti, moquette e tappeti, muovendosi per casa in modo random oppure con la mappatura automatica delle stanze, ovvero riconoscendo ogni singolo metro quadro della nostra casa, non tralasciando nessuna zona, e, nel caso in cui si scarichi la batteria, tornando al punto in cui hanno interrotto la pulizia. Incredibile, vero?

Le pulizie di casa nel futuro? Ci penseranno i robot
Le pulizie di casa nel futuro? Ci penseranno i robot

Lo stesso discorso vale per i robot lava pavimenti, ovvero congegni che si muovono con la stessa logica degli aspirapolvere automatici, ma che permettono di lavare il pavimento utilizzando un apposito liquido detergente.

Nel 2018 i modelli più sofisticati di questi fantastici robot hanno visto un’evoluzione sempre crescente della capacità di pulizia, dei sensori (in grado di vedere ed evitare gli ostacoli) , un controllo sempre più smart (attraverso wi-fi e app del cellulare) e uno sviluppo dell’intelligenza dei robot. Il tutto con prezzi che, come spesso accade nel campo delle nuove tecnologie, scendono gradualmente.

Oggi per un robot intelligente e di buona fattura è possibile spendere intorno ai 500 euro, ma i nuovi modelli di robot aspirapolvere del 2019 fanno già presagire un abbassamento dei costi a fronte di tecnologie di punta.

Incrociamo le dita, e prepariamoci a incrociare le braccia 😉