Preghiere per i Defunti e solidarietà


Quando si vuole fare del bene a chi ne ha bisogno, si può devolvere una donazione dedicata alle preghiere per i defunti. Di costa stiamo parlando?

Parliamo di un modo genuino, spontaneo e solenne di donazione ONLUS. Con questa pratica, infatti, si può decidere di destinare il proprio contributo a una delle tante organizzazioni no profit d’ispirazione cristiana in Italia. In cambio, l’associazione garantirà una preghiera o una messa di suffragio per il caro venuto a mancare.

Si capisce come le preghiere per defunti abbiano una doppia valenza, un doppio significato. Il primo, di valore spirituale. Si commemora il defunto e quindi il caro con una preghiera a lui dedicata. Il secondo di valore solidale, perché, come detto, l’importo devoluto verrà poi destinato nei progetti umanitari.

Questi progetti umanitari possono essere di varia natura e dipendono, ovviamente, dalla mission della ONLUS. Comunemente, le donazioni con le preghiere per i defunti sostengono gli impegni benefici nel Sud del mondo. Paesi remoti in Africa e in Asia in cui c’è costanze bisogno di cibo cure mediche e acqua potabile. Molte associazioni infatti hanno deciso di scendere in campo grazie ai padri missionari che lavorano a tu per tu con queste comunità, fornendo, oltre ai beni di prima necessità, anche altri importanti servizi quali istruzione e il supporto per la costruzione di strutture, strade e pozzi artesiani.

Preghiere per i Defunti e altre forme di donazione ONLUS

Le preghiere per i defunti, dunque, come tutte le altre forme di donazione onlus si traducono in un impegno concreto, un motivo per sperare in un futuro e un mondo migliore, laddove esistono ancora realtà oppresse quotidianamente da condizioni di miseria ed emarginazione.

Altre forme di donazione oltre alle preghiere per i defunti sono le bomboniere solidali, pensieri ideali per onorare un evento importante con gioia e umanità e i lasciti testamentari che consistono nel devolvere parte della propria eredità a un ente no profit promotore di questi progetti.

Ma ci sono moltissime altre forme di donazione che meriterebbero maggior approfondimento come cinque per mille, detrazione fiscale e le donazioni per le aziende. Sempre per il caro venuto a mancare, insieme alle preghiere per i defunti, si possono associare le donazioni in memoria. Partono dal presupposto “non fiori ma opere di bene” e consistono quindi in una raccolta di offerte libere tra amici, parenti e conoscenti della persona dipartita, che sarà quindi destinata in beneficenza. Anche in questo caso un importante gesto sia spirituale che solidale: il nome del defunto sarà per sempre associato a un gesto concreto di solidarietà; il miglior mode per ricordare il defunto e onorare la sua dipartita.