Positivi i risultati di Daclé: il commento di Paolo Campiglio


Paolo Campiglio è l’attuale presidente di Daclé SA e direttore esecutivo della società capogruppo. Recentemente ha commentato i risultati conseguiti dal Gruppo nel primo trimestre del 2017.


Paolo Campiglio


Paolo Campiglio sui risultati del Gruppo Daclé

Paolo Campiglio, presidente di Daclé SARecentemente i vertici del Gruppo Daclé hanno esaminato il resoconto intermedio al primo trimestre 2017: dopo aver riscontrato un incremento del 41% rispetto allo stesso periodo del precedente esercizio, hanno proposto la somministrazione di un dividendo straordinario nel corso dell’anno corrente, da sommarsi a quello ordinario per l’esercizio 2016. Anche in questo caso sarà l’Assemblea ad approvare la deliberazione dell’organo amministrativo per quanto riguarda la proposta di distribuzione delle riserve. Per rendere gli effetti a beneficio degli azionisti più rapidi, la deliberazione verrà formulata nella forma definita come totalitaria, ovvero pur non essendo stata convocata con il preavviso stabilito dallo statuto, verrà considerata valida nel momento in cui venga rappresentato, anche per delega, l’intero capitale sociale e i componenti dell’organo di sorveglianza e dell’organo amministrativo siano presenti. Paolo Campiglio, presidente di Daclé SA e direttore esecutivo della società capogruppo, ha tenuto a precisare come l’incremento del 41% benefici della plusvalenza straordinaria, al netto dell’effetto fiscale, derivante dalla vendita di titoli allocati al segmento investimenti. Tale vendita, avvenuta durante il mese di marzo, è mirata a una più ampia diversificazione del business in linea con la decisione presa in accordo con i dirigenti finanziari e con il top management dell’azienda.

 

Iter professionale di Paolo Campiglio

Paolo Campiglio nasce nel 1975 a Milano, città dove studia e ottiene il diploma commerciale a indirizzo giuridico-amministrativo. Dopo aver frequentato la facoltà di farmacia presso l’Università degli Studi di Pavia, inizia il percorso lavorativo dando vita, insieme a un partner, a uno studio professionale specializzato nel fornire servizi consulenziali per le società italiane intenzionate a internazionalizzarsi. Dopo alcune esperienze in altre aziende, il Gruppo Daclé lo sceglie per svolgere il ruolo di direttore commerciale. In questi anni Paolo Campiglio contribuisce all’evoluzione e alla crescita dei mercati esteri già attivi, impegnandosi nella ricerca di nuove aree d’investimento e di espansione nell’Europa dell’Est, trovando terreno fertile in Moldova, Romania e Polonia. Grazie alle comprovate capacità, nel 2008 gestisce anche il patrimonio immobiliare dell’azienda e dal 2012 inizia a rivestire la posizione di direttore generale della società capogruppo. Proprio grazie alle abilità di diplomazia internazionale dimostrate viene chiamato a ricoprire il ruolo di vice presidente esecutivo della Camera di Commercio Italo-Polacca, seguendo così tutte le iniziative di promozione commerciale e industriale finalizzate alle attività di investimento delle aziende italiane in Polonia. Nel 2015 assume l’incarico che tutt’oggi lo vede impegnato, ovvero presidente della multinazionale Daclé SA. Oltre a quella professionale, Paolo Campiglio ha sviluppato anche un’importante carriera in ambito istituzionale: per tre mandati quinquennali consecutivi riveste, all’interno del comune di Legnano, i ruoli di presidente della commissione lavori pubblici, capogruppo di maggioranza e presidente del consiglio comunale.