Portoni sezionali cosa sono


Ogni portone che è posto a chiusura e protezione di box, garage o capannoni viene chiamato portone sezionale. Esistono diversi tipi di portoni sezionali, e differiscono tra loro in base a diverse caratteristiche come ad esempio il tipo di chiusura.

Funzionamento dei portoni sezionali

I portoni sezionali possono essere installati sia in materiale metallico che in legno, la struttura è realizzata con tanti listelli che sovrapposti fra loro, vanno a creare il portone che può salire e scendere (aprirsi o chiudersi) grazie allo scorrimento di tali listelli incernierati tra loro su rotelline laterali che ne permettono lo scorrimento attraverso le guide laterali poste nel muro che fa da cornice al portone.

Si definiscono portoni “sezionali” proprio perchè sono realizzati con l’utilizzo di pannelli incernierati tra loro ed ognuno di questi pannelli è una sezione orizzontale.

Un portone sezionale, così come ogni tipo di cancello o porta posta a protezione di un locale, può essere realizzato con motorizzazione o con apertura manuale. Rendere automatica l’apertura dei portoni sezionali non è di certo obbligatorio per ogni installazione, ma è d’obbligo per automatizzare tutti quei varchi che occupano una superficie molto ampia. Un portone di un box, può essere di certo manuale, anche se oggi giorno sono tante le ditte costruttrici che installano automatismi a portoni nei box condominiali. Ma un portone posto come chiusura di un capannone, di certo non può essere aperto o chiuso manualmente da un essere umano. Sarebbe molto rischioso ed anche faticoso e scomodo installare un portone ad un capannone manuale.

Portoni sezionali: composizione

Sono essenzialmente tre le parti che compongono un portone, esse sono il manto, le molle e le guide. Con il termine manto, si indicano tutti i pezzi che compongono il portone che si apre e chiude, ovvero le sezioni orizzontali, i profili, le cerniere, le guarnizioni e le mensole adibite come porta rotelle.

Scorrimento portoni sezionali

I portoni sezionali, come accennato all’inizio dell’articolo, si possono differenziare in base a tante caratteristiche tra cui spicca quella dello scorrimento. Lo scorrimento di un portone sezionale può avvenire in modo orizzontale, in modo verticale completo o verticale parziale. Il portene sezionale è di certo un’ottima scelta a dispetto di quello basculante. esso infatti, grazie alla tipica composizione, può scorrere a scomparsa verso l’alto come fosse una tapparella, evitando di ingombrare dello spazio inutile, come capita quando i portoni basculanti sono aperti.