Piano Industria 4.0 e incentivi fiscali per i carrelli elevatori


Il 2017 è l’anno in cui si può beneficiare del super ammortamento sull’acquisto di beni strumentali, come i carrelli elevatori.

Con la Legge di Bilancio 2017 e il Piano Industria 4.0 sono stati introdotti gli incentivi fiscali per l’acquisto di beni strumentali e mezzi di sollevamento, come i carrelli elevatori. Le aziende non hanno purtroppo avuto delle direttive chiare in materia, e si sono trovate ad affrontare da sole testi di legge poco chiari.

 

Chi può usufruire, quindi, del super ammortamento, e come rientrare tra i beneficiari?

La Legge di Stabilità del 2016 aveva introdotto la cosiddetta “Nuova Sabatini”, uno strumento agevolativo finalizzato ad accrescere la competitività del sistema produttivo italiano e a migliorare l’accesso al credito delle imprese per l’acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature. Il Decreto direttoriale del 22 dicembre 2016 ha riaperto, a partire dal 2 gennaio e per tutto il 2017, lo sportello per la presentazione delle domande di accesso ai contributi per l’acquisto di nuovi beni strumentali, con un super ammortamento pari al 140%.

La Nuova Sabatini 2017 prevede la possibilità per le imprese di accedere a finanziamenti a tasso agevolato con copertura statale. Si tratta del Fondo di garanzia per le PMI che, per la Sabatini Ter, va a coprire l’80% dell’importo complessivo del finanziamento bancario o del piano di leasing per l’acquisto di nuovi macchinari. L’agevolazione ha durata complessiva di 5 anni e l’importo di spesa dovrà essere compreso tra i 20.000 e i 2 milioni di euro.

Ungari Group, azienda operante nel settore della vendita e del noleggio di carrelli elevatori e piattaforme aeree, è a tua disposizione per la presentazione delle domande di accesso al bando e per fornirti maggiori dettagli sul super ammortamento 140%.

Per contatti e maggiori dettagli: www.ungari.it.