Per Pasqua a tavola trionfa la gastronomia


L’avvicinarsi della Pasqua è un evento che in molti vivono con grande entusiasmo, quasi con un inebriante spirito da “Sabato del villaggio”, perché questa festività rappresenta da sempre un ideale e simbolico punto di cesura tra l’inverno con le sue buie e fredde giornate e la rinascita primaverile!
La classica scampagnata della Pasquetta sta a significare l’inizio della stagione delle gite fuori porta e delle giornate da trascorrere all’aria aperta godendosi la natura: in questo 2017 secondo il calendario avremo una cosiddetta “Pasqua alta”, in quanto cadrà il 16 di aprile, e ciò vuol dire che sono ancora più elevate le probabilità di vivere le sue giornate di festa in un clima mite e favorevole!

I tipici dolci pasquali

Un altro degli aspetti che rendono particolarmente gradita questa ricorrenza, specialmente a ghiottoni e buongustai, è l’incredibile varietà di sue pietanze e dolci tipici, un assortimento del tutto peculiare con tradizioni che affondano le loro radici nella storia ma anche nella liturgia, e che si differenzia molto da quello che caratterizza altre festività non solo religiose.
Il più tipico prodotto da forno del periodo pasquale è senza dubbio la colomba, un dolce che è realizzato con un impasto simile a quello del panettone ma che viene modellato con la caratteristica forma da “volatile” da cui prende il nome.
Sono molte le leggende che si raccontano in merito alle sue origini, alcune risalenti addirittura all’epoca della dominazione Longobarda in Italia a partire dal 568 d.c.: tutte in ogni caso convergono sulla valenza simbolica di un uccello che per l’iconografia cristiana rappresenta la pace e la purezza d’animo.

Gustare una fetta di colomba a Pasqua è quindi non solo un piacere per il palato grazie alla glassatura, al soffice impasto ed alla farcitura a base di canditi, ma è anche un atto ammantato di un’aura di solennità, per il candore insito in questo emblema iconografico.

Le colombe artigianali

Come però dettano le invasive strategie per la distribuzione ed il successo dei prodotti, anche la presentazione di un dolce come la colomba pasquale ha assunto ruolo importantissimo grazie alla crescita di richieste di colombe che siano artigianali e realizzate in pasticceria, in alternativa a quelle industriali. Ciò ha comportato un inevitabile “indotto” ovvero la nascita di una divisione dedicata tra chi è altamente specializzato nella progettazione e realizzazione di scatole per dolci: è stato lasciato campo aperto all’estro ed alla creatività, ed è oggi sempre più frequente imbattersi in scatole per colombe dalle forme e dalle fogge originali, appositamente studiate per proteggere un prodotto da forno dalla sagoma abbastanza inusuale.

Moltissime pasticcerie si sono rivolte agli scatolifici specializzati proprio per ottenere dei packaging personalizzati, in grado di preservare la colomba dagli urti ed al tempo stesso di aggiungere valore al modo di presentarla, rendendo le tavolate pasquali ancora più ricche ed allegre!