Le patologie dei denti

L’importanza della pulizia dentale è molto importante perché i denti sono una zona molto delicata e le patologie possono essere numerose e fastidiose come l’estrazione del dente del giudizio. Le varie patologie dentali possono colpire le diverse parti che compongono i denti, compreso il dente stesso fino ad arrivare a colpire le gengive e la polpa dentale.


Patologie denti


Le principali patologie

Quando i denti iniziano a far male siamo sicuramente di fronte ad un problema e per comprendere qual è e trovare la soluzione al dolore è sempre consigliabile rivolgersi ad un dentista.

 

Carie

Sicuramente una delle patologie dei denti più diffusa è quella della carie, che colpisce i tessuti duri del dente ed arriva fino alla polpa dentaria. Le carie solitamente sono causate da diversi fattori, tra questi troviamo degli agenti esterni ed interni, anche se il principale problema è dato dall’accumulo di placca batterica e di tartaro. Questa patologia è una delle più diffuse al mondo, tanto che è riscontrata nella maggior parte della popolazione mondiale, soprattutto in Occidente.

 

Pulpite

La pulpite è l’infiammazione della polpa dentale e il suo sintomo principale è quello dell’aumento della sensibilità del dente, che inizia a soffrire i cambiamenti termici e i cibi che contengono al loro interno un grande numero di zuccheri. Esistono varie tipologie di pulpite, tra queste una di quelle più diffuse è sicuramente quella necrotica dove la persona inizia a sentire dolore durante la fase di masticazione.

 

Gengivite

I sintomi della gengivite si hanno nel momento in cui le gengive iniziano ad infiammarsi; la principale causa è data dalla presenza di diversi batteri che provocano la formazione del tartaro che si va ad accumulare nei pressi della gengiva. Dopo i primi sintomi che portano all’infiammazione la gengiva con l’accumulo di tartaro inizia anche a sanguinare e questo può portare se non curate anche alla morte cellulare della gengiva.

 

Parodontite

La parodontite, è un’infiammazione che colpisce i tessuti paradontali e porta alla perdita d’attacco dei denti rispetto all’alveolo. Tra i principali sintomi che si hanno con la parodontite si registrano la formazione di tasche paradontali, il sanguinamento gengivale fino ad arrivare alla formazione di possibili ascessi.

La parodontite va curata nel momento in cui si sentono i primi sintomi, infatti a lungo andare questa patologia può portare alla perdita dell’attacco paradontale.

 

Agenesia

Per agenesia si intende la patologia che comprende l’assenza di più elementi dentali e risulta essere una malattia congenita. Nello specifico riguarda il follico dentale, la struttura dove si forma il dente e questo può non comparire per un difetto genetico o per fattori esterni come eventuali traumi.