Paolo Campiglio confermato nel ruolo di coordinatore del consorzio chimico


Paolo Campiglio è stato confermato coordinatore del progetto industriale dalle 12 imprese che compongono il consorzio privato chimico-farmaceutico.

Paolo Campiglio, Presidente di Daclé Polska SA

Il consorzio chimico-farmaceutico conferma Paolo Campiglio nel ruolo di coordinatore

Il consorzio privato del comparto produttivo chimico-farmaceutico composto da 12 aziende europee che investono in Polonia, ha da poco approvato il bilancio d’esercizio 2015 con un utile ampio e in quest’occasione Paolo Campiglio si è visto confermare il suo ruolo di responsabile del progetto industriale e di coordinatore del piano d’investimenti.
Alla presenza delle autorità della regione Małopolskie e di alcuni rappresentanti del governo della Polonia, Paolo Campiglio ha espresso all’assemblea consortile la sua soddisfazione riguardo al bilancio dello scorso anno, che considerati gli eccellenti profitti che consentiranno una cospicua distribuzione dei dividendi alle imprese partecipanti al progetto.
Grazie a tali risultati raggiunti in un breve lasso di tempo e nonostante la complessità delle operazioni finanziarie e industriali, le 12 aziende europee hanno riposto la loro fiducia nel manager italiano per un ulteriore biennio.
Il core business delle imprese facenti parte del consorzio concerne la produzione chimico-farmaceutica e l’attività di ricerca, che si svolgono nel Parco Tecnologico di Cracovia.
Paolo Campiglio sottolinea agli imprenditori, alle istituzioni e ai giornalisti presenti che “gli investimenti nelle Zone Economiche Speciali della Polonia non vengono fatti al solo scopo di usufruire di benefici quali esenzioni fiscali o incentivi europei, pur riconoscendovi dei vantaggi. La base del progetto industriale è utilizzare denaro privato in modo da incrementare il patrimonio dell’impresa, assumendo contemporaneamente un gran numero di lavoratori stabili, trasformando quindi zone disagiate in produttive”.

Il percorso manageriale di Paolo Campiglio

Nato a Milano nel 1975, Paolo Campiglio si diploma con la maturità commerciale a indirizzo giuridico-amministrativo e prosegue gli studi all’Università degli Studi di Pavia, frequentando la facoltà di farmacia. Inizia subito il suo percorso lavorativo fondando insieme a un socio uno studio professionale che offre consulenza societaria e amministrativa alle imprese italiane che vogliono espandersi oltre i confini nazionali. Successivamente fa il suo ingresso nel settore farmaceutico con la nomina a Chief Financial Officer di Carmax-Pro Srl, società molto attiva nel commercio di presidi medico-chirurgici e apparecchi elettronici in ambito sanitario pubblico e privato. Riceve poi l’incarico di direttore commerciale del gruppo Daclé e di direttore esecutivo della società capogruppo. Paolo Campiglio assumerà anche il ruolo di vice presidente esecutivo della Camera di Commercio Italo-Polacca, attraverso la quale si occupa di favorire gli investimenti delle aziende italiane in Polonia.
Il manager italiano è stato impegnato anche nelle associazioni e nell’ambito della società civile: diventa coordinatore regionale e poi dirigente nazionale del Movimento Giovanile, e successivamente prende parte alla vita politica della sua città venendo eletto per tre volte nel Consiglio comunale di Legnano, assumendo anche il ruolo di presidente del consiglio comunale. Inoltre gli viene rinnovato per due volte consecutive il mandato di vice presidente del Consorzio Bibliotecario Nord Ovest, il maggior sistema culturale italiano tra enti pubblici locali.

Per maggiori informazioni sulle attività svolte da Paolo Campiglio, visita il suo canale MyBlog.