Un’Orchestra a Quattro Mani. Recital pianistico con i Maestri Carlo Vittori e Giovanni Monti A Santo Stefano anche il 6° Concerto di Natale


CONCERTO A 4 MANIDopo lo strepitoso successo riscosso lo scorso anno dal Recital per Soprano, Voce Naturale e Pianoforte, ‘OperaTeatroCinema’, la Pro Loco Cori, con il Patrocinio del Comune di Cori e il sostegno della BCC di Roma – Agenzia di Cori, ha organizzato un altro Santo Stefano all’insegna delle intense emozioni musicali, con il grande concerto per pianoforte ad ingresso gratuito ‘Un’Orchestra a Quattro Mani’, in programma a Cori per sabato 26 Dicembre, alle ore 17:30, presso la Chiesa di S.Oliva.
Una performance suggestiva, a tratti spettacolare, che vedrà protagonisti gli affermati Maestri Carlo Vittori e Giovanni Monti. Seduti ad un unico pianoforte, offriranno al pubblico uno spaccato di pianismo virtuoso e raffinato, assolutamente da non perdere. Un concerto pianistico a quattro mani, un’intera orchestra concentrata in ottantotto tasti, per riproporre in chiave originalissima alcuni dei più celebri brani orchestrali di musica classica e da film trascritti per pianoforte.
‘Un’Orchestra a Quattro Mani’ presenterà talune tra le ouverture avanti l’opera più conosciute, affiancate a sinfonie e brani specifici del genere. Ludwig Van Beethoven, Wolfgang Amadeus Mozart, Joseph-Maurice Ravel, Gioachino Rossini e Giuseppe Verdi caratterizzeranno la prima parte del concerto. Ennio Morricone, Nino Rota, Luis Enríquez Bacalov e Nicola Piovani arricchiranno e completeranno la seconda parte dell’evento musicale.
Per maggiori informazioni contattare la Pro Loco Cori (Via della Libertà, 36: dal lunedì alla domenica, ore 09:00 – 13:00 e 15:00 – 19:00 – 06 9678443, 347 0547181, prolococori@libero.it e www.prolococori.it). Alle ore 18 invece, a San Francesco, il 6° Concerto di Natale ad ingresso libero organizzato dalla Sezione Avis Cori, patrocinato dal Comune di Cori e dalla Pro Loco Cori, con l’esibizione del Classico Concerto Bandistico ‘A. Panizza’ Città di Frascati, diretto dal M° Giuseppe Cimini.