Notaio a Verona: cosa sapere prima di comprare casa usata

Comprare casa a Verona: i notai mettono in guardia sui controlli da fare in caso di acquisto immobiliare da precedente proprietario e non nuova costruzione. Di chi è la responsabilità su ipoteche e gravami?

Un convegno tenuto dai notai di Verona ha approfondito il tema delle ipoteche sulla casa e i controlli sulle compravendite.

Sappiamo che sia per acquisto di casa di nuova costruzione che da precedenti proprietari è opportuno rivolgersi al notaio per il rogito. Ma come cambia il compito del notaio per acquisto casa nuova o usata? In entrambi i casi sicuramente è opportuno rivolgersi ad un pubblico ufficiale serio e competente ma c’è una differenza che non si dovrebbe ignorare nelle due ipotesi.


Notaio a Verona: cosa sapere prima di comprare casa usata
Notaio a Verona: cosa sapere prima di comprare casa usata

Quando si acquista casa da precedenti proprietari il notaio è tenuto a controllare eventuale pendenze e ipoteche perché non sempre il proprietario le dichiara. Proprio di recente in un convegno sull’argomento i notai di Verona hanno messo in guardia sulle verifiche da fare in vista delle transazioni immobiliari. Ovviamente la questione non riguarda solamente Verona e provincia ma tutta Italia. La scelta del notaio diventa di cruciale importanza per ricostruire la storia dell’immobile con i diversi passaggi tra proprietari.

 

Verona: a trainare le vendite immobiliari sono le seconde case

Tra le compravendite immobiliare, di case usate o nuove che siano, presso i notai di Verona molte sono le richieste di rogito per acquisti di seconda casa. A livello notarile poco cambia perché comunque bisogna registrare l’atto di compravendita in presenza del notaio in qualità di pubblico ufficiale. Verona è il capoluogo italiano che ha fatto registrare il maggior aumento di rendimento delle case (più 5,8%) per uso investimento. Non stupisce quindi che siano in molti a pensare di comprare casa a Verona per affittarla o adibirla a b&b o casa vacanza.