Modernizzazione o riparazione per gli ascensori di Modena e provincia?


Quanto a impianti elevatori al servizio degli edifici italiani, il nostro paese con oltre 900 mila unità è il secondo al mondo in termini di numeri assoluti (ci precede solo la Cina nella classifica globale) ma purtroppo bisogna ricordare che siamo anche uno dei paesi industrializzati con il parco ascensori più obsoleto.

Ascensore vicino a scaleNon è infrequente incontrare impianti elevatori installati presso condomini e uffici che si presentano con un aspetto decisamente demodé, e che mostrano inequivocabilmente i segni dell’usura e del passare del tempo; e non è infrequente nemmeno trovare sulle porte di questi ascensori le scritte “guasto” o “fuori servizio”, dal momento che con l’aumentare degli anni diminuisce proporzionalmente l’affidabilità dell’impianto.

A fronte di interventi tecnici che si fanno sempre più frequenti nel tempo, è buona cosa che proprietari e gestori di questi ascensori ormai vetusti si pongano delle domande. Qual è la convenienza effettiva di mantenere in funzione simili impianti, che in qualche caso assomigliano a dei buchi neri per il denaro?

Affidandosi a un’azienda ascensoristica che sappia il fatto suo in materia (ad esempio, a Modena è Essemmeti srl che si occupa di modernizzazioni e assistenza tecnica su ogni tipo di impianto), e che sia in grado di guardare all’impianto con occhi obiettivi, sarà possibile mettere su un piatto della bilancia i costi necessari per manutenzioni e riparazioni e, sull’altro, quelli che servirebbero invece per ammodernare l’impianto.

Qualche volta è proprio quest’ultima soluzione a essere la più vantaggiosa nel lungo periodo: certo, l’investimento iniziale sarà piuttosto consistente, ma di lì in poi il taglio netto alle spese periodiche garantirà il risparmio e permetterà di rientrare in tempi contenuti dell’importo speso per il restyling.