Mobilità sostenibile e produttori colonnine ricarica auto elettriche


 

Eccoci giunti al 2017, l’anno del futuro, l’anno delle grandi previsioni di aumento della mobilità elettrica e dei produttori colonnine ricarica auto elettriche.  Lo sviluppo tecnologico nel campo della mobilità elettrica in Europa sta rendendo possibile il sogno di mettere in circolazione gradualmente solo auto elettriche o, al più, ibride. In Italia, il progresso produttivo, però, non coincide con un proporzionale aumento di vendite sul mercato, come avviene in monti Paesi europei, nonostante i numeri siano positivi rispetto agli scorsi anni. Ciò è motivato dal fatto che alla produzione di auto elettriche deve seguire un’azione politica che agevoli fiscalmente i consumatori e si occupi di distribuire una rete di colonnine di ricarica per auto elettriche su tutto il territorio nazionale, in modo da incoraggiare l’utilizzo dei veicoli elettrici nel maggior numero di centri abitati italiani e garantire spostamenti prolungati.


Mobilità sostenibile colonnine ricarica auto elettriche


La storia dell’avanzamento sul mercato dei veicoli elettrici somiglia un po’ a quella dei telefoni cellulari. Agli esordi il telefonino era un apparecchio molto costoso. Solo attraverso la stipulazione di contratti con i gestori telefonici i costi si sono ridotti al punto da essere gradualmente accessibili alla maggior parte delle persone. Come il telefono cellulare e, in genere, tutti gli “strumenti” di consumo, anche il veicolo elettrico riuscirà ad affermarsi sul mercato se i costi saranno assorbiti dalle aziende produttrici e se si riusciranno a concludere accordi di tipo nazionale con i produttori e distributori di colonnine per la ricarica di auto elettriche. Il mercato dell’infrastruttura di ricarica è un componente necessario per l’avanzamento della vendita di auto elettriche. Il business dei produttori di tali stazioni di ricarica deve essere incentivato, in modo da mettere in moto un meccanismo di distribuzione fitto e ben diffuso delle colonnine di ricarica sul territorio italiano. Con l’aumento delle vendite delle auto elettriche o ibride, la produzione di auto e di colonnine di ricarica aumenterà sempre di più e si stima che i prezzi delle colonnine di ricarica subiranno un calo di oltre il 30%, grazie alla concorrenza fra le compagnie elettriche e all’aumento di produzione.

 

Quali sono le previsioni per il prossimo anno?

Nel 2018 si prevede un ulteriore progresso tecnologico che favorirà l’inserimento sul mercato di modelli di autoveicoli con batterie di ultima generazione che consentiranno oltre 500 km di autonomia. Inoltre, dal punto di vista dell’infrastruttura della mobilità elettrica, le principali aziende che hanno investito nel settore della produzione e distribuzione delle colonnine di ricarica per veicoli elettrici puntano al potenziamento e diffusione dei punti di ricarica e stanno finalmente dando importanti risultati da presentare all’UE. L’Italia è finalmente arrivata ad un punto di non ritorno sul fronte della produzione e vendita delle auto elettriche e ciò spinge aziende private e gli Enti Pubblici ad investire per mettere in funzione il nuovo sistema di mobilità sostenibile, con un piano infrastrutturale che punta all’ecologia, incentivando la produzione elettrica attraverso la valorizzazione di fonti rinnovabili. La diffusione di e-car immatricolate nel prossimo anni, ad oggi ancora indietro rispetto ai numeri registrati in Olanda e Norvegia, in cui un’auto su quattro è elettrica, consentirà una riduzione di oltre il 50% delle emissioni di anidride carbonica.