Mercato libero: come cambia la bolletta nel 2019

Tra le tante attese di quest’anno una riguarda soprattutto i consumatori finali: il passaggio al mercato libero, infatti, sarà particolarmente importante per i clienti di energia elettrica. Attualmente, esiste la possibilità di scelta tra il mercato tutelato – con tariffe ancora parzialmente regolate dall’Autorità – e quello libero, con più varietà di scelta. Ma dal 2019 tutto cambierà.


Mercato libero: come cambia la bolletta nel 2019
Mercato libero: come cambia la bolletta nel 2019

Com’è il mercato dell’energia oggi?

Per cercare di comprendere le ragioni e le motivazioni di questo cambio occorre fare un passo indietro e capire, intanto, la differenza tra mercato libero e maggior tutela. Allo stato attuale, quello di maggior tutela è raggiungibile sia da privati che da aziende e consente di pagare l’energia in base a tariffe standard. Queste, sono decise dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente che le stabilisce in base ai costi della fornitura di luce. Si tratta quindi di un modo per tenere un minimo controllo di quelle che sono le tariffe delle nostre bollette; tuttavia, questo è un mondo che è ormai agli sgoccioli e che terminerà con la fine dell’anno corrente.

 

Il passaggio al mercato libero: un’opportunità?

La fine del mercato di maggior tutela segnerà un drastico cambiamento nelle tariffe e nelle opzioni selezionabili. La liberalizzazione consentirà in partenza una maggiore concorrenza sui prezzi ma, al momento, ciò che può succedere è ancora nebuloso. Ciò che chiaramente sembra essere positivo è la possibilità di scegliere tra i numerosissimi fornitori di energia elettrica: un’offerta incredibile che potrebbe portare gli attori a una gara al ribasso certamente utile per i clienti finali. Ad ogni modo, per il momento, è veramente difficile poter fare delle considerazioni su ciò che sarà. Bisognerà aspettare il 2019: pochi mesi ma, allo stato attuale, decisivi.