Market Makers e ECN: i punti di differenza


Come per qualsiasi altro dominio in cui l’utilizzo di techno-gergo è la norma, il mondo del trading forex è pieno di terminologie e conii. Alcuni termini più comuni che vengono usati qui sono “trader” e “broker”. I broker sono le persone o le agenzie che collegano il tuo commercio al luogo in cui si svolge l’azione – al mercato o alla rete di fornitori di liquidità. Non c’è trading senza un broker. Ci sono per lo più due tipi di broker, che sono: Market Maker o broker con una Dealing Desk; e i Non Marker Makers o i broker No Dealing Desk, così come le piattaforme di trading ECN/STP. Di seguito vengono descritte le differenze tra i due nel dattaglio. Vediamo come funziona: (credito delle informazioni Piattaformetrading).

 

Un Market Maker o un broker Dealer Desk

I produttori di mercato sono quei broker che piazzano ordini e li eseguono, agendo per conto del cliente. Essi agiscono in particolare in qualità di controparti del cliente sui quali esercitano un commercio o una posizione. I Market Maker sono quei broker che forniscono ai clienti un sistema di tariffazione bidirezionale. In due casi particolari, i prezzi sono menzionati su base fissa, il che significa che non mostreranno alcun movimento verso l’alto o cambiamento di posizione e valore durante tutto il giorno. Alcuni mercati utilizzano un sistema di spread dinamico (la differenza tra il capitale iniziale e il livello di “stop loss” o di “take profit”). Ciò significa che i prezzi si alterano quando la liquidità fluttua per alcune coppie di valuta. Il brokeraggio Market Maker interagisce con altre piattaforme di market making/dealing desk per gestire le proprie posizioni internazionali sul mercato forex. Una caratteristica straordinaria dei Market Maker è che quasi tutti loro offrono un prezzo diverso per una coppia di valuta particolare. La stragrande maggioranza delle reti di liquidità sono composte dalle banche. Esistono banche d’investimento, FCM e strumenti finanziari. Questi mediatori sono generalmente compensati dalla loro abilità e competenza nella gestione dei rischi su scala globale. Questo comprende: ricavi differenziali, ricavi al netto e ricavi sulla conversione.

 

ECN o No-Dealing-Desk

A differenza dei Market Makers, gli ECN o le reti di comunicazione elettronica sono prive di banchi di scambio e non negoziano contro il loro cliente. Questo è perché non sono tenuti a farlo. Ciò che fanno invece è quello di collegare il proprio cliente al mercato della liquidità attuale in tempo reale. Ecco come funziona: ogni singolo commerciante invia un prezzo all’ECN e un volume di scambi che significa che una quotazione è “buona”, a seguito della quale l’ECN offre tale prezzo al cliente. L’ECN non si occupa affatto dell’esecuzione commerciale. Si occupa solo della trasmissione dell’ordine al banco di negoziazione da cui sono stati determinati i prezzi. In questo sistema, gli spread sono sempre determinati dalla differenza tra l’offerta più ampia e l’offerta migliore in un determinato momento nell’ECN. Nella modalità di lavoro ECN, la piattaforma di intermediazione fa soldi da una commissione o un rimborso addebitato sulla quantità del profitto.

In breve, queste sono le differenze che esistono tra i Market Maker/Dealing Desk e i No Dealing Desk o ECN/STP.