Mancanza di meritocrazia in Italia: Carlo Malinconico tra i relatori del convegno alla Camera dei Deputati


Organizzato dall’associazione culturale il Periscopio in collaborazione con l’ISLE, il convegno “Un’unica malattia italiana con due patologie: il mal di merito e il mal di concorrenza” ha visto la partecipazione, tra gli altri, dell’avvocato Carlo Malinconico, intervenuto come relatore.

L'avvocato Carlo Malinconico

Carlo Malinconico: la meritocrazia e la concorrenza in Italia

Si è tenuto il 24 novembre, presso la sala del Refettorio della biblioteca della Camera dei Deputati, il convegno “Un’unica malattia italiana con due patologie: il mal di merito e il mal di concorrenza”. Nato da un’idea dell’associazione culturale il Periscopio, da sempre impegnata a contrastare la deriva dilettantistica che caratterizza il mondo politico e burocratico e parti significative dell’establishment, l’evento è partito da una constatazione di fatto: l’Italia si trova attualmente negli ultimi posti su scala europea sia per meritocrazia che per concorrenza. Un dato che invita alla riflessione perché è tra le principali cause del blocco di ascensione sociale dei giovani e che ha spinto all’organizzazione del convegno, finalizzato alla ricerca di diagnosi e terapie propedeutiche ad affrontare la doppia patologia. Tra i molti relatori che sono intervenuti, provenienti dal mondo politico, economico e culturale, da segnalare anche la presenza di Carlo Malinconico, già Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio.

Carlo Malinconico: percorso professionale e incarichi istituzionali

Classe 1950, originario di Roma, Carlo Malinconico si laurea in Giurisprudenza nel 1972 presso l’Università degli Studi di Milano, specializzandosi in Diritto Penale. Abilitatosi all’esercizio della professione legale nel 1976, viene nominato successivamente Procuratore dello Stato e Uditore Giudiziario. Dal 1980 al 1985 è Avvocato dello Stato presso la sede milanese, incarico che lo porta a fornire consulenza legale nelle cause civili, penali e amministrative. Dal 1984 e per i successivi vent’anni ricopre la carica di Consigliere di Stato, grazie al superamento di un impegnativo concorso pubblico. Consigliere giuridico presso gli uffici legislativi del Ministero della Marina Mercantile, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dei Trasporti e del Ministero del Tesoro dal 1986 al 1990, Carlo Malinconico negli anni ’90 è anche Capo Ufficio Legislativo del Ministero delle Partecipazioni Statali e del Ministero del Tesoro, Consigliere Giuridico dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ed Esperto dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas. Titolare dello Studio Legale Malinconico dal 2003, nel 2006 diventa Segretario Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Attualmente è anche Professore Ordinario di Diritto dell’Unione Europea.