Luoghi e monumenti imperdibili in un tour a Verona

Verona è una delle città più interessanti da un punto di vista storico-artistico e sono davvero tanti i luoghi ed i monumenti che vale la pena inserire in un ipotetico itinerario per coglierne l’essenza.


Luoghi monumenti imperdibili tour Verona


Il proprio tour alla scoperta della città scaligera non può che cominciare dalla casa di Giulietta, che è uno dei simboli più importanti di Verona. Il consiglio è di visitare subito questa attrazione di Verona, considerando che è costantemente presa d’assalto dai turisti. Successivamente ci si può recare in Piazza delle Erbe, che è la più antica della città. Molto affascinanti sono le torri che si possono ammirare ai lati della piazza, ovvero la Torre del Gardello, che è alta poco meno di 50 metri e quella dei Lamberti, da cui si può godere di una vista davvero spettacolare sulla città. Da un punto di vista architettonico risulta interessante anche Palazzo Maffei, che è uno degli esempi più importanti dello stile barocco: la sua edificazione risale al 1600.Poco distante da Piazza delle Erbe si trova Piazza dei Signori: questa piazza merita di essere inserita nel proprio itinerario non solo per la presenza di una statua di Dante che ricorda il periodo che l’autore della Divina Commedia trascorse in città, ma anche per la presenza di alcuni interessanti edifici, come ad esempio il Palazzo del Podestà. A dominare entrambe le piazze appena citate vi è il Palazzo della Ragione, che è un altro dei simboli della storia di Verona e che oggi è sede della Galleria d’Arte Moderna Achille Forti. Come forse avrete capito la città è facilmente visitabile a piedi e per questo consigliamo di trovare un hotel in centro come l’hotel Firenze http://www.verona-hotelfirenze.com/ che offre una posizione strategica perfetta. E a proposito dei tanti musei che si possono visitare a Verona, vale la pena citarne due in particolare: il primo è il Museo Africano e il secondo è il Museo della Lirica. Il primo polo museale citato consente di compiere un affascinante viaggio alla scoperta della cultura delle popolazioni africane tra cui operano i Padri Comboniani, a cui si deve la creazione di questo luogo che è non solo culturale, ma anche di dialogo. Il Museo della Lirica è di recentissima apertura, visto che è stato inaugurato nel 2012: si tratta di un qualcosa di unico al mondo, perchè è il primo polo museale dedicato alla lirica. E parlando di musica lirica si arriva a quello che è da molti considerato il simbolo più importante di Verona, ovvero l’Arena. Questo anfiteatro romano risale al I secolo e visitarlo nel corso di una vacanza a Verona è d’obbligo. Un tempo qui si assisteva alle sfide tra gladiatori, mentre oggi è luogo in cui si può assistere a concerti e opere teatrali. L’Arena di Verona domina Piazza Bra, che è luogo dove tra novembre e dicembre di ogni anno si svolgono i Mercatini di Natale di Verona.

Visitare Verona vuol dire anche scoprire le tante chiese disseminate per la città: tra le tante meritano di essere menzionate la Chiesa di Sant’Anastasia e la Cattedrale di Santa Maria Assunta: la prima risale al 1300 ed ha uno stile architettonico gotico, mentre la seconda è un mix sempre tra lo stile gotico e quello romanico. Infine, se si dovesse sentire la necessità di rilassarsi un po’, si potrebbe pensare di trascorrere un po’di tempo nel Giardino dei Giusti, considerato con pieno merito uno dei più bei giardini all’italiana del periodo tardo-rinascimentale.