L’omnicanalità nella logistica per l’e-commerce


La logistica per l’e-commerce continua a crescere. L’esperienza di acquisto del consumatore cambia imponendo una revisione al settore logistico.

L’innovazione tecnologica ha stravolto ogni settore, non poteva risparmiare certamente la logistica, vista la stretta connessione (o subordinazione) con il commercio digitale. Gli ultimi dati dell’Osservatorio Contract  Logistics della School of Management del Politecnico di Milano parlano chiaro: la logistica è smart.

L’andamento si conferma in crescita dopo due anni di segno positivo. Le aziende che compongono il compartimento della Contract Logistics sono 79 mila e nel 2016 raggiungono quasi gli 80 miliardi di fatturato.

Tra i principali trend che hanno contribuito alla crescita troviamo anche l’aumento di iniziative figlie della green economy: l’installazione di prodotti in aree urbane ad accesso limitato grazie a mezzi a basso impatto ambientale come biciclette o veicoli elettrici, Pony Express, operatori del settore con soluzioni ad hoc e startup tecnologiche nate per conquistare nuove nicchie di mercato.

 

Dati Osservatorio Contract Logistics Politecnimo di Milano

 

Ma il vero cambiamento comincia dalla multicanalità

Lo scenario ha subìto un impatto devastante con il boom delle vendite online. Un settore che era abituato a lavorare inizialmente con l’artigianato, poi con l’industrializzazione e le catene iper e chash & carry, oggi si vede costretto a rimodellare il proprio flusso in modo sempre più frammentato.

Se prima la distribuzione doveva trovare la soluzione migliore per le aziende (clienti) oggi deve fare i conti direttamente con le esigenze del consumatore. Una bella gatta da pelare, se si pensa alle innumerevoli combinazioni di acquisto messe a disposizione dell’utente finale.

 

Dalla multicanalità alla omnicanalità

Sta emergendo dunque un terreno ancora fertile sul fronte omnicanale, in cui aziende come NT Service, specializzate nella logistica per l’e-commerce, sono alla ricerca di sinergie in tutte le fasi del processo: dalla movimentazione carico/scarico merci, alla gestione del picking e preparazione ordini, al magazzino e deposito conto terzi, fino alla distribuzione.

In questa evoluzione il compito della logistica è integrare tutti i processi in un solo flusso coerente con le scelte strategiche e operative affinché il risultato sia “smart”. Per farlo bisogna sfruttare al massimo tutte le leve a disposizione, tenendo sempre gli occhi puntati sull’innovazione e cercando il giusto equilibrio tra la tecnologia e le persone.