Lo stivale appeso al muro


Lo stile di una carta geografica

Una carta geografica murale dell’Italia può rappresentare un elemento di decoro e di arredamento molto utile e importante all’interno della propria abitazione. Nella nostra guida cercheremo di spiegare come si può contestualizzare l’inserimento di una carta geografica all’interno di un ambiente domestico o lavorativo, in modo da operare una scelta congrua e fattiva.
In particolar modo analizzeremo la presenza di una carta geografica murale dell’Italia, che rappresenti quindi il bel paese da appendere nel muro, in una parete della propria abitazione.
Il primo elemento di cui dobbiamo tenere conto è ovviamente lo spazio che abbiamo a disposizione. Questo perché una carta geografica murale è un oggetto, seppur bello e arredativo, che occupa uno spazio, una dimensione molto grande e necessita di una parete adeguata a poterla contenere.
Trovato lo spazio, nel prossimo paragrafo analizzeremo in quali contesti arredativi una carta geografica trova il suo ambiente ideale.

Tipi di arredamento per una carta geografica

Come abbiamo fatto notare, in precedenza, una carta geografica murale dell’Italia necessita di uno spazio ampio e consistente ma anche di un contesto di stile che deve essere sempre adeguato.
Un primo stile a cui si può abbinare è certamente quello vintage. Infatti lo stile vintage rappresenta attualmente una delle tendenze di moda nell’arredamento di interni maggiormente apprezzate sia dalle persone che dagli esperti.
In questo tipo di contesto una carta geografica murale dell’Italia di medesimo stile, che rappresenti il nostro stivale in epoca passata può essere una soluzione apprezzabile sia in un salone che in un ufficio ma anche in una semplice stanza privata.
Molto importante è che anche la cornice ben si abbini alle pareti e all’arredamento presente. Rilevante è il fatto che una carta geografica dell’Italia abbia uno sviluppo verticale e non orizzontale come tante altre carte geografiche murarie.
Come analizzeremo nel prossimo paragrafo nulla vieta l’inserimento di una carta geografica murale dell’Italia all’interno di un contesto di arredamento sia moderno, che chabby chic.

Carta geografica murale dell’Italia, altri abbinamenti

Altri abbinamenti possibili per inserire una carta geografica murale dell’Italia in un contesto arredativo, sono certamente lo stile moderno, anche quello industrial e anche quello più ricercato come lo chabby chic.
In entrambi i casi è molto importante la selezione della cartina giusta, con le caratteristiche che si abbinino bene sia alla dimensione e al colore delle pareti, sia all’arredamento presente all’interno dell’abitazione o a quello che si intende comperare per implementare lo stile di una stanza.
Infatti una carta geografica murale dell’Italia bene si adatta a uno stile moderno con una cornice metallica o di gusto tipicamente industriale. In uno stile chabby chic invece una carta geografica murale dell’Italia dovrebbe avere una cornice bianca o color pastello in modo da dare un tono molto particolare al suo aspetto e a quello della stanza in cui dobbiamo inserirla.