Lo stile shabby chic: ecco alcuni consigli


Negli ultimi anni lo stile shabby chic ha letteralmente invaso le nostre abitazioni. Ma sappiamo esattamente di cosa stiamo parlando? Ecco, a questo proposito, una piccola guida a questa particolare corrente dedicata al design di un’abitazione.

Prima di spiegare in cosa consiste lo stile shabby chic è opportuno specificare il significato di questo termine. Si tratta, infatti, di una definizione che avvicina due generi opposti: shabby, in inglese, significa “usurato, logoro”, mentre la parola chic (come, tra l’altro, è ben noto) indica uno stile raffinato ed elegante. Nel complesso, quindi, parliamo dello stile shabby chic come di un genere influenzato da varie correnti di pensiero.

Come rendere un’abitazione differente: guida allo stile shabby chic

Lo stile shabby chic è ufficialmente nato in Gran Bretagna. Qui, sotto l’influenza, di differenti correnti, ha allargato i propri confini. Ma in cosa consiste lo stile shabby chic? In realtà, si tratta di una cosa molto semplice: gli oggetti, o i mobili, vengono rielaborati dando loro una chiave vintage. Quindi, si riappropriano di una nuova vita.

I mobili decapati, ad esempio, sono un ottimo esempio inerente questa corrente: in sostanza, gli oggetti vengono sverniciati completamente (quindi riportati al loro antico aspetto), e ripassati attraverso una cera sbiancata che li rende più usurati. Almeno in apparenza.

Più l’oggetto, o i mobili, hanno questo “tratto”, e maggiore sarà l’effetto shabby chic. Inoltre, chi decide di utilizzare questo stile nella propria abitazione, ha in mente di arredare la casa con tonalità calde, accoglienti e familiari. Lo stile shabby, infatti, non significa necessariamente che l’arredamento interno debba essere lasciato al caso. Anzi, molto spesso chi utilizza questa corrente di pensiero è molto più attento agli abbinamenti.

In sostanza, quindi, parliamo di un modo di vedere l’arredamento del tutto diverso: tutto ciò che è stato etichettato, almeno fino ad oggi, come vecchio, può ritornare a vivere sotto una luce diversa. E sicuramente innovativa! Ovvero, sotto uno stile shabby chic.