Le spiagge del Salento: paradiso dell’estate


Le spiagge del Salento, una regione della Puglia tra il Mar Ionio e il Mar Adriatico, sono chiamate “”Caraibi del Salento”” o persino “”Maldive del tacco”” grazie alla sabbia bianca e l’acqua cristallina che le caratterizzano. Non solo sono spesso frequentate da personaggi noti, ma due di esse sono state il set dei film di Ferzan Ozpetek. Esiste un segreto per decidere quale spiaggia scegliere: se tira la Tramontana conviene optare per la costa ionica, se soffia lo Scirocco è meglio scegliere quella adriatica.

Una delle spiagge salentine più belle è Baia dei Turchi, che vanta una sabbia bianchissima, delle acque turchesi limpidissime e degli scogli color ocra. Essa prende tale nome da una leggenda, secondo la quale questo fu il punto in cui sbarcarono i turchi durante la battaglia di Otranto. Tra le più frequentate spiagge del Salento c’è poi Punta della Suina, a Gallipoli, dove anche uno scoglio è attrezzato con lettini. Molto amata dai turisti è invece Torre dell’Orso, una baia con sabbia bianchissima e basse dune protette da una folta pineta. A pochi metri dalla costa vi sono due faraglioni denominati “”Le due sorelle””. La leggenda narra che due donne rimasero talmente affascinate dalla bellezza del posto, che decisero di tuffarsi nelle acque del mare; così, gli dei le tramutarono in scogli per farle rimanere per sempre in questo luogo da loro amato.

Porto Badisco, invece, è considerato il punto di arrivo di Enea sulle coste pugliesi. Qui si trova la Grotta dei Cervi, che ospitò i primi abitanti della zona circa 4000 anni fa.
Non lontano vi è Porto Selvaggio, che viene considerata tra le migliori spiagge del Salento per via del suo magnifico paesaggio; in più, è molto frequentato dagli amanti dei tuffi.
Poi c’è Marina di Pescoluse, che si trasforma in un paradiso terrestre quando tira la Tramontana. Non è un caso che uno degli stabilimenti presenti sia chiamato Maldive di Salento.
La spiaggia Dune di Porto Cesareo è invece molto frequentata dai turisti che preferiscono la tranquillità. Si tratta di una località balneare libera, dove la sabbia è sottile e dorata, e l’acqua cristallina e dai fondali bassi.

Tra le migliori spiagge del Salento della costa Ionica, vi è Lido Cocoloco, vicino Torre San Giovanni, che vanta una sabbia da tropici, acqua trasparente e cielo azzurro.
In una delle baie più incantevoli del litorale adriatico troviamo poi Lido Kalè Cora, situato a pochi chilometri dalla riserva naturale Le Cesine. Si tratta inoltre della location dell’ultimo film di Ozpetek: Allacciate le cinture.
Altre due spiagge che meritano di essere considerate tra le più belle del Salento sono Bonavista vicino a Torre Lapillo, preferita da un’èlite bohèmienne e intellettuale, e La Castellana vicino Otranto, una splendida spiaggia privata, contornata da grandi alberi di gelsi e fichi.