Le sigarette elettroniche sono davvero utili a contrastere il vizio del fumo di tabacco?


emotionheader

L’inventore della sigaretta elettronica è il farmacista cinese Hon Lik, che ha venduto il suo brevetto nel 2013 alla società Fonten Ventures per 75 milioni di dollari. Hon Lik è ancora un fumatore nonostante la sua invenzione, questo particolare fa riflettere sull’utilità delle sigarette elettroniche a contrastare il vizio del fumo. Dobbiamo comunque precisare che la Cochrane Collaboration che raggruppa vari esperti indipendenti, sostiene apertamente la diffusione delle sigarette elettroniche.

L’associazione ha esaminato tutti gli studi condotti tra il 2004 e il 2014, eliminando tutti quelli sostenuti da scienziati finanziati dalle multinazionali del tabacco. Dall’esame condotto si è desunto che le sigarette elettroniche a base di nicotina con il passare degli anni contribuiscono ad abbandonare il vizio del fumo o comunque aiutano a diminuire notevolmente il numero di sigarette fumate.

Persino l’agenzia del sistema sanitario inglese, sostiene le sigarette elettroniche, perchè sono considerate indispensabili per combattere i danni del fumo di tabacco. Dai dati esaminati è possibile affermare che le sigarette elettroniche non sono dannose per la salute come quelle classiche. Tuttavia è stato rilevato che l’agenzia del sistema sanitario inglese ha dedotto le sue affermazioni interpellando dodici esperti, tra cui erano presenti persino dei ricercatori legati alle aziende che producono tabacco.

Il settore delle sigarette elettroniche è infatti sempre più interessato alle e-cig, il cui mercato negli ultimi anni ha raggiunto un fatturato di circa 5 milioni di dollari. Considerate che l’azienda Lorillard ha acquistato la Blu e-cig per 130 milioni di dollari mentre la Japan Tobacco ha acquistato Zandera, che vende le e-cig E-lites, persino  la Philip Morris International e la British American Tobacco hanno investito nel settore delle sigarette elettroniche.

Ricordiamo anche che la nicotina è una sostanza che causa dipendenza, ma non è molto tossica. Le sigarette classiche invece sono dannose, perchè contengono sostanze cancerogene generate dalla combustione del tabacco, che sono cancerogene. Per tale ragione viene consigliato a tutti i fumatori che non riescono ad abbandonare il vizio di ricorrere alla sigaretta elettronica, che è molto meno nociva della sigaretta classica. In questa maniera, viene ridotto il danno da fumo. Quindi anche se le sigarette elettroniche non aiutassero a smettere di fumare, sicuramente ricorrendo ad esse si avrà un danno sicuramente inferiore rispetto a quello causato dalle sigarette classiche.