Le esperienze professionali di Paolo Campiglio


Dopo il percorso accademico, Paolo Campiglio inizia la carriera professionale affiancandola a ruoli istituzionali di rilievo, arrivando alla presidenza del consiglio comunale di Legnano. Dopo l’esperienza in Carmax-Pro, entra nel gruppo Daclé, di cui oggi è direttore esecutivo della società capogruppo e presidente di Daclé SA.

Paolo Campiglio, presidente di Daclé

Iter professionale di Paolo Campiglio

Paolo Campiglio nasce a Milano nel 1975 e ottiene il diploma commerciale a indirizzo giuridico amministrativo. Frequenta la facoltà di farmacia dell’Università degli Studi di Pavia e in seguito inizia la carriera lavorativa come socio fondatore di uno studio professionale attivo nei servizi di consulenza destinati alle aziende italiane interessate ad internazionalizzarsi. Le responsabilità di Paolo Campiglio ruotano attorno agli aspetti amministrativi e societari. Grazie a diverse attività nel Movimento Giovanile e in qualità di coordinatore regionale della Lombardia, si dimostra fortemente interessato all’ambito associazionistico. Nel consiglio comunale di Legnano, dove risulta sempre eletto con molte preferenze, ricopre nell’arco di tre mandati il ruolo di presidente della commissione lavori pubblici e di capogruppo di maggioranza, fino a rivestire la carica di presidente del consiglio comunale. Terminata l’esperienza come senior partner dello studio professionale, accetta l’incarico di chief financial officer per Carmax-Pro S.r.l., entrando così nel settore medico-farmaceutico. L’azienda è attiva nel commercio di sofisticate apparecchiature elettroniche e presidi medico-chirurgici nei Paesi dell’Unione Europea e per essa Paolo Campiglio ricopre la posizione di responsabile dell’Area Programmazione e Controllo.

L’esperienza di Paolo Campiglio in Daclé

Grazie all’esperienza accumulata in ambito farmaceutico, Paolo Campiglio viene chiamato dal gruppo Daclé a rivestire la posizione di direttore commerciale. Si occupa in particolare dello sviluppo industriale nei mercati attivi (Regno Unito, Svizzera, Austria e Germania) e del coordinamento del team incaricato di scoprirne di nuovi. Il gruppo Daclé e Paolo Campiglio individuano nell’area dell’Europa orientale un potenziale mercato da sviluppare, trovando terreno fertile in Polonia, Romania e Moldova. Nel giro di quattro anni viene nominato prima responsabile del patrimonio immobiliare del Gruppo e in seguito direttore generale della società capogruppo. Grazie ai successi ottenuti e alla professionalità dimostrata, la Camera di Commercio Italo-Polacca lo elegge vice-presidente esecutivo con le deleghe alla promozione degli investimenti da parte di società italiane in Polonia. Con lo scopo di sviluppare ulteriori connessioni fra i due Paesi e sfruttando la propria abilità nella diplomazia internazionale, Paolo Campiglio collaborerà con numerose autorità italiane come il Ministero degli Affari Esteri e il Ministero per lo Sviluppo Economico e polacche come il Ministero dell’Economia e l’Agenzia nazionale di sviluppo industriale. Dal 2015 è presidente di Daclé SA.